19 ottobre 2008

Spalletti: "Risultato bugiardo ed esagerato"

print-icon
spa

La Roma di Spalletti sconfitta 4-0 all'Olimpico dall'Inter

Il tecnico della Roma prova a difendere i suoi dopo il pesante ko interno con l'Inter: "Noi abbiamo commesso un paio di disattenzioni, loro le hanno concretizzate". Totti: "I nerazzurri migliorano di anno in anno, ma possiamo ancora dire la nostra"

Un periodaccio - A parere di Luciano Spalletti il risultato, un pesante 0-4 in favore dell'Inter, "è stato determinato da un paio di disattenzioni, contro una squadra come l'Inter che ha fiato e sa stare in campo". Però, aggiunge l'allenatore della Roma ai microfoni di SKY, "il risultato è bugiardo. Ripeto, noi abbiamo commesso un paio di disattenzioni e loro sono riuscite a concretizzarle, noi invece no. L'Inter in questo momento e' squadra che lotta, corre, dotata di un calcio moderno". Alla Roma sembra mancare la compattezza delle ultime stagioni. "E' chiaro che in una partita come quella di questa sera tutte e due le squadre a volte si sono allungate. Ma quando attraversi un momento difficile e' altrettanto difficile riuscire a concretizzare, ti va tutto storto, hai l'ansia di segnare. Mentre loro si vedeva che giocavano con piu' tranquillita"'. Si è rivisto in campo Francesco Totti. Per Spalletti è stato autore "di buonissime giocate, anche sotto l'aspetto fisico".

Il capitano - "La cosa che ci preoccupa di più è la classifica". Francesco Totti torna in campo nella serata della Roma travolta dall'Inter. Ma non si nasconde il capitano. Anzi, dà la carica: "Non ci aspettavamo di stare in quella posizione- dice Totti- ma possiamo ancora dire la nostra. Se guardiamo la classifica dell'anno scorso c'è troppo dislivello. Crediamo nelle nostre forze. Abbiamo l'organico per risollevarci. Cerchiamo di fare gruppo e non pensare a niente se non ai risultati". Come sta Totti? "Fosse per me giocherei tutti i 90 minuti, come prima partita non mi posso lamentare. Il ginocchio ha risposto alla grande. E' la cosa più importante della mia serata. Con il Chelsea sono a disposizione. Deciderà Spalletti se farmi giocare o no. Giocando ogni tre giorni abbiamo la possibilità di metterci alle spalle questa sconfitta. Sarà difficile, ma cercheremo di farci valere. Ero fiducioso anche questa sera, però. L'Inter anno dopo anno migliora sempre. E' una squadra devastante. E ha un allenatore bravissimo. A Mourinho i complimenti glieli ho fatti prima della partita. Dopo è troppo facile. Oltre ad essere un grande allenatore è una grande persona".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky