21 ottobre 2008

Il Sassuolo torna in vetta, Rimini fuori dalla crisi

print-icon
zam

Zampagna ancora una volta trascinatore della sua squadra

SERIE B RECUPERI 8/A. La formazione neroverde espugna il "San Nicola" di Bari con un perentorio 3-0. In gol Erpen, Zampagna e Pagani. Il Brescia accusa una nuova battuta d'arresto

Sassuolo vola - Una battuta d'arresto, contro il Mantova, che non ha avuto ripercussioni sulla convinzione della squadra di Mandorlini. Il Sassuolo torna a vincere e conquista nuovamente la vetta della classifica. Nel recupero dell'ottava giornata del campionato cadetto gli emiliani hanno espugnato il non facile terreno di gioco del 'San Nicola'. Un 3-0 contro il Bari maturato con il piglio della grande squadra. Ci ha pensato l'argentino Erpen a spianare la strada agli uomini di Mandorlini: gol dopo una deviazione di Zampagna. Proprio il centravanti del Sassuolo taglia le gambe ai padroni di casa al 40'. Nella ripresa il Bari prova la reazione d'orgoglio ma il gol di Barreto viene annullato per fuorigioco. I biancorossi, riversatisi in avanti, pagano dazio: Pagani sigla il 3-0 fnale che per il Sassuolo vale la continuazione di un sogno che sta diventando pian piano realtà.

Rimini fuori dalla crisi - Due reti, due pali ma soprattutto tanto ma tanto gioco per uscire dalla crisi e battere un Brescia  già incompleto in difesa e condizionato, come la partita, dall'espulsione che al 22' ha portato Viviano alla doccia anticipata dopo aver placcato in area Cipriani, lanciato da  Basha. La vittoria del Rimini, che si è ritrovato con un uomo in più, è cominciata da lì. Anche perchè Vantaggiato ha trasformato il rigore battendo Arcari, subentrato a Maccan. Il Brescia, nonostante l'inferiorità numerica, non ha rinunciato a giocare lasciando Caracciolo e il velocissimo Nsereko in avanti. Un modulo spregiudicato che però ha lasciato  spazi al Rimini. Proprio in uno di questi si è buttato Ricchiuti (28') che solo davanti alla porta biancoblù ha sprecato il raddoppio in modo incredibile. Il Rimini schierato da Selighini (in tribuna perché squalificato) ha giocato col tridente, con Ricchiuti dietro Vantaggiato e Cipriani bravi a mettere pressione ai difensori. Ma ci e' voluto un colpo di testa di un difensore, Sottil, all'ultimo minuto di recupero per sfiorare il secondo gol. La sua deviazione di testa però è  finita sul palo. Nella ripresa il Brescia ha avuto subito la palla del pareggio: su uno spiovente dalla destra Caracciolo ha colpito di  testa nell'area piccola ma Pugliesi è arrivato a respingere di piede. Il Rimini è indietreggiato un po' troppo, Sonetti ha anche messo un altro attaccante (Feczesin) sperando che il centrocampo biancorosso andasse in difficoltà, ma al 79' Vantaggiato ha chiuso la partita: destro respinto e ribattuta in rete. Poi c'è stato ancora un bel sinistro di Regonesi su punizione finito sul palo sinistro.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky