02 novembre 2008

Il Genoa frena l'Udinese, la Fiorentina capitola a Siena

print-icon
udi

Gaetano D'Agostino apre un match entusiasmante conclusosi 2-2

SERIE A 10A. I rossoblù impongono il 2-2 ai friulani. Una rete di Kharja condanna i viola, un gol di Foggia rilancia la Lazio con il Catania. Risorgono Cagliari e Palermo

GUARDA LA CRONACA DEI MATCH

Illusione bianconera - Un sogno accarezzato, assaporato e interrotto. Le vertigini d'alta classifica sono arrivate puntuali proprio quando l'Udinese si è resa conto di quanto stava accadendo. Primato solitario grazie al vantaggio di Gaetano D'Agostino, troppo, forse, anche per la bella favola friulana. Fiaba dal finale moderatamente lieto con Milito e Sculli nella parte dei cattivi e Quagliarella in quella dell'eroe di giornata a pareggiare il confronto. Il Genoa impatta al Friuli 2-2 e rilancia le sue ambizioni europee attraverso la bontà di un gioco certificato dalle ultime prestazioni, dunque, non occasionale. L'Udinese resta in alto, in compagnia dell'Inter. Della situazione non ne approfitta la Fiorentina priva di Gilardino, ma con Mutu in campo, che subisce una clamorosa sconfitta nel derby tutto toscano contro il Siena. Decisivo un gol di Kharja che rimanda la rincorsa viola ai primissimi posti in campionato.

Isolani alla riscossa - La decima giornata ha visto i successi, di larga misura, ottenuti da Cagliari e Palermo. Se in Sardegna la cura Allegri e, soprattutto, la ritrovata vena realizzativa di Robert Acquafresca (doppietta), comincia a dare i frutti attraverso un nuovo successo, sul Bologna, per 5-1 (di Conti e doppio Jeda gli altri gol), i rosanero avanzano in classifica grazie al tris rifilato a un Chievo sempre più in difficoltà. Miccoli, Kjaer e Cavani hanno sigillato un punteggio che riporta entusiasmo al "Barbera".

Zenga va ko - Un gol di Foggia rompe l'equilibrio in Lazio-Catania, gara, fino a quel momento, con poche occasioni, vinta nel finale dagli uomini di Rossi che si riportano a ridosso delle grandi. Delude Atalanta e Lecce, conclusasi a reti inviolate. Un Cassano sugli scudi e una rete di Bellucci bastano alla Sampdoria per vincere un match (1-0) dal quale il Torino, dopo aver sprecato una clamorosa palla gol con Amoruso, e dopo essersi visto annullato un gol ritenuto regolare dai granata, esce con un risultato negativo.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky