05 novembre 2008

Ronaldo al Siena? Operazione impossibile

print-icon
hom

A rivelarlo è Fabiano Farah, agente del brasiliano, che spiega che dopo nove mesi passati a lottare per recuperare dal suo infortunio, il Fenomeno non può giocare in un club che lotta per la salvezza.

Sono durate poche settimane le voci che avevano aperto una pista per riportare Ronaldo in Italia, destinazione Siena. La smentita arriva dal Brasile e sembrerebbe chiudere la questione, a giudicare dai termini usati: "Non c'è nessuna possibilità che Ronaldo giochi nel Siena". Questo è ciò che ha affermato Fabiano Farah, agente del giocatore brasiliano, in un'intervista a 'Globoesporte'. Il presidente del club toscano Giovanni Lombardi Stronati si era detto  pronto ad ingaggiare il 'Fenomeno', offrendogli un contratto da 100mila euro a gol. Niente da fare, dice oggi il procuratore del 32enne brasiliano.
"Ognuno è libero di dire ciò che vuole e tutti desiderano avere un giocatore come Ronaldo nella propria squadra - ha spiegato l'agente - Ringraziamo il club toscano per l'interesse mostrato ma, con tutto il rispetto per il Siena, dopo aver passato nove mesi a lottare per recuperare dal suo infortunio, Ronaldo non può giocare in un club che lotta per non retrocedere in serie B".
L'agente dell'ex giocatore del Milan afferma poi che il suo assistito comincerà a pensare al suo futuro solo dopo la "Partita  contro la povertà", amichevole a scopo benefico che Ronaldo organizza insieme a Zinedine Zidane e che quest'anno è fissata per il 17 novembre a Fez, in Marocco. "Questa partita contro Zidane segnerà il ritorno in campo di Ronaldo. Sarà il primo passo verso il suo rientro definitivo. In seguito cominceremo a pensare alla sua destinazione per il 2009".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky