08 novembre 2008

Ancelotti: "Siamo ancora in debito con la fortuna"

print-icon
anc

Carlo Ancelotti (49 anni), è sulla panchina del Milan dal 2001

Alla vigila della sfida contro il Lecce, il tecnico del Milan analizza la prima parte della stagione rossonera e avverte: "Formazione da temere quella pugliese. Soprattutto quando gioca in casa"

LE PROBABILI FORMAZIONI DI A

Siamo ancora nettamente in debito con la fortuna. Negli ultimi anni sono state più le gare che dovevamo vincere e che non abbiamno vinto rispetto alle altre. La fortuna aiuta comunque gli audaci". Così Carlo Ancelotti alla vigilia del match in programma nel posticipo di domenica a Lecce. Il tecnico milanista parla della squadra salentina e avverte i suoi di non prendere sottogamba l'impegno. "E' una buona squadra, soprattutto gioca bene le gare in casa. Hanno il nostro stesso sistema di gioco, con un trequartista e due punte, ma e' una squadra da temere perchè esprime un buon calcio".

E su Ronaldinho che sembra capace di segnare solo a San Siro, Ancelotti dice:"Spero che lui possa avere lo stesso rendimento anche in trasferta, il fatto che lui riesca a segnare solo a San Siro credo sia una questione d'ambiente. Sul gioco possiamo fare meglio, soprattutto quando rientrerà Pirlo, per ora utilizziamo altre caratteristiche. Nesta? Spero possa guarire, Senderos non è stato convocato perchè non era al top ed avendo giocato 90' ho preferito non convocarlo".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky