08 novembre 2008

La Roma non morde, al Toro basta il cuore

print-icon
bol

Brighi prova a farsi spazio tra Morras e Mudingay. Alle sue spalle Totti, autore del momentaneo vantaggio romanista

SERIE A 11A. I giallorossi non vanno oltre l'1-1 contro il Bologna dell'esordiente tecnico Mihajlovic. Totti sblocca, Cicinho fa autogol al 90'. Nell'altro anticipo, i granata affondano il Palermo grazie all'acuto di Saumel

BOLOGNA ROMA 1-1
68' Totti (R), 90' aut. di Cicinho (R)
Guarda la cronaca del match

Anche il secondo anticipo dell'undicesima giornata si decide nel finale. Finisce 1-1 grazie a un bel gol di Francesco Totti e a un autogol di Cicinho. Comincia con un buon pareggio l'avventura di Sinisa Mihajlovic, subentrato ad Arrigoni, sulla panchina del Bologna. La squadra rossoblu, ben messa in campo, gioca un buon primo tempo, poi cala nella ripresa. Dà ancora indicazioni positive il nuovo modulo di Luciano Spalletti già sperimentato in Champions con il Chelsea. Mihajlovic opta per un 4-5-1 con Di Vaio unica punta, mentre Spalletti ripropone il modulo visto contro il Chelsea in Champions con Vucicic vicino a Totti. Panucci stringe i denti nonostante il riacutizzarsi dell'infiammazione al ginocchio durante il riscaldamento. All'8 Carrus serve Marchini, destro ad incrociare e gran parata di Doni, quindi Di Vaio non riesce a ribadire in rete. Il Bologna pressa molto e gioca alto, la Roma ha qualche difficoltà a velocizzare. Particolarmente brillante Valiani ma è tutta la squadra rossoblù a mostrare in campo grinta e convinzione. I giallorossi chiudono il tempo in avanti però non pungono. Ad inizio ripresa Spalletti inserisce Tonetto per Mexes. La Roma mostra maggiore aggressività, mentre il Bologna si chiude ed è pronto a ripartire. Al 23' arriva il gol di Totti, ma è solo un'illusione. Il povero Cicinho rovina tutto con un clamoroso autogol. Sorride Mihajlovic. Per lui, ex laziale, un punto che fa morale e mette già tanto pepe sul derby romano della prossima giornata.

TORINO-PALERMO 1-0
90' Saumel (T)
Guarda la cronaca del match

Ci ha provato fino alla fine con cuore, grinta e, forse con scarsa lucidità, ma è stato premiato. Il Torino vince in casa contro il Palermo al termine di una gara nella quale, specie nella ripresa, gli uomini di De Biasi le hanno provate tutte per conquistare i tre punti. Alla fine è venuto fuori un 1-0 proprio sul filo di lana che rende giustizia alla buona volontà del Toro e alle numerose occasioni da gol create. Eppure, in avvio, è stato il Palermo a rendersi pericoloso con Fabrizio Miccoli: tiro dalla distanza e palla che incoccia la traversa. Scampato pericolo, i granata si sono riversati in avanti ma prima un palo esterno su conclusione di Amoruso, poi una traversa scheggiata su tiro di un superbo Dzemaili hanno detto no al vantaggio. Nel secondo tempo, medesimo tema tattico con un Fontana strepitoso ad opporsi alle conclusioni, ripetute, di Amoruso (gol annullato), Stellone e Rosina (entrato a gara in corso). Sul finale l'arrembaggio del Toro, complice l'espulsione di Nocerino, si concretizza con una conclusione di Saumel alla quale Fontana non riesce a opporsi. La formazione di De Biasi conquista punti preziosissimi in chiave rilancio in classifica. Per il Palermo solo l'illusione di un risultato positivo sfumato al 90'.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky