10 novembre 2008

Il Bari riacciuffa il Parma. Primi fischi per Guidolin

print-icon
kam

Il giocatore del Bari Kamata e quello del Parma Zenoni

SERIE B. Finisce 1-1 il posticipo della tredicesima giornata del campionato cadetto. Al "Tardini" i padroni di casa passano in vantaggio con Pisanu ma si fanno raggiungere da Barreto su rigore. Per l'allenatore gialloblù arrivano i primi mugugni

Pareggio giusto fra Parma e Bari che si dividono al Tardini la posta e anche il numero di azioni  pericolose. Gli emiliani, al settimo risultato utile consecutivo dell'era Guidolin, fanno bene nel primo quarto d'ora di gioco: passano in vantaggio, poi lasciano il campo agli avversari e  tornano a farsi pericolosi solo nel finale di partita, senza  però riuscire a superare Gillet. Nel Parma è ancora una volta protagonista Andrea Pisanu. E' lui, dopo avere messo a segno il pareggio di una settimana fa  con il Piacenza, a siglare, al 9' del pt, la rete del vantaggio ducale. Su calcio d'angolo di Budel, Falcone (al debutto stagionale dopo essere stato addirittura fuori rosa con Cagni)  colpisce di testa e l'attaccante crociato è pronto alla deviazione decisiva. Una rete meritata per il Parma, dopo un avvio di partita fulminante, ma che da quel momento non farà più nulla.

E' il Bari ora a farsi pericoloso. Al 23' Kamata si infila in mezzo alla difesa del Parma ma il suo tiro viene fermato prima da Pavarini e poi da Rossi. Nove minuti più tardi c'è invece la rete del pareggio. Kamata parte in velocità e il portiere del Parma, con una uscita da dimenticare, frana sul giocatore barese, commettendo fallo da rigore. Sul dischetto va Barreto, come sabato scorso con il Pisa, e la palla finisce in rete. Al  36' Colombo lanciato a rete è fermato da Falcone, il Bari vuole l'espulsione, l'arbitro Valeri alza invece solo il cartellino giallo. La ripresa si apre con il Bari ancora avanti, ma i pericoli per Pavarini finiscono presto. E' il 20' e la formazione ducale torna a pungere in attacco. Fuori Pisanu, per un problema muscolare, Guidolin getta nella mischia Reginaldo prima e Mariga dopo. Cristiano Lucarelli riesce ad andare anche in rete su assist di Morrone, ma l'assistente Giachero alza la bandierina e Valeri annulla per fuorigioco. Alla mezz'ora l'attaccante ex Livorno ci riprova di testa su cross di Budel, ma la palla lambisce il palo alla sinistra di Gillet.

Nel finale, al terzo minuto di recupero, Cristiano Lucarelli si lancia verso l'area di rigore del Bari, Esposito però non ci pensa due volte e lo atterra. E' cartellino rosso per il difensore del Bari ma i pugliesi evitano il gol-beffa e portano a casa un 1-1 meritato e combattuto. Il pubblico di casa, invece, protesta con i primi fischi dell'era Guidolin.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky