16 novembre 2008

Ancelotti: ''Paura nel finale, ma non abbiamo sofferto''

print-icon
kak

Il rigore trasformato da Kakà al quindicesimo del primo tempo porta i tre punti al Milan, che però non chiude la partita. Il tecnico ammette: "Abbiamo offerto un buon calcio, ma potevamo fare qualche gol in più"

Carlo Ancelotti promuove il suo Milan, dopo la vittoria per 1-0 sul Chievo con un rigore trasformato da Kakà al 15'. Un po' di concretezza in più avrebbe fatto felice il tecnico rossonero, che commenta ai microfoni di Ilaria D'Amico a Sky Calcio Show: "Abbiamo offerto un buon calcio, ma non abbiamo chiuso la partita. Potevamo fare qualche gol in più, non c'è stata molta precisione davanti. Visto che una settimana fa siamo stati raggiunti nel finale a Lecce, abbiamo avuto un po' di paura nel  finale. Non mi sembra però che il Chievo abbia creato pericoli".
Il  rigore, come dimostrano le immagini televisive, non andava concesso:  il contatto tra Kakà e Bentivoglio, sanzionato dall'arbitro De Marco, si è verificato fuori dall'area di rigore. "Si vede solo in tv, in  campo non era possibile", dice.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky