22 novembre 2008

Ranieri accetta la sconfitta: ''L'Inter ha meritato''

print-icon
cla

Niente da fare per la Juve di Claudio Ranieri, l'Inter si aggiudica il derby d'Italia per 1-0

Il tecnico della Juventus non cerca alibi per la sconfitta nel derby d'Italia contro i nerazzurri. E nessuna polemica neanche sul dubbio contrasto dentro l'area di rigore tra Muntari e Marchionni: ''Se l'arbitro ha deciso così mi va bene''

"Non siamo stati la vera Juve". Bastano poche parole a Claudio Ranieri per analizzare la sconfitta della sua Juventus, oggi superata 1-0 dall'Inter di Mourinho. "Non è stata la nostra miglior partita, ma grande merito va all'Inter che ha vinto meritatamente - spiega il tecnico bianconero -. Ha creato 3-4 palle-gol che non è riuscita a sfruttare poi ha trovato la rete nell'occasione più sciocca. Noi non siamo stati bravi a fare la nostra partita, forse qualche giocatore ha sentito un po' troppo la gara, non eravamo abbastanza corti e non abbiamo trovato il nostro gioco sulle fasce. La squadra si è mossa bene, ma dovevamo cercare di creare qualcosa in più, siamo stati poco reattivi, loro più determinati e questo non doveva succedere, pazienza".

Non cerca alibi Ranieri, riconosce che l'Inter ha vinto meritatamente e non ha neanche voglia di commentare le decisioni arbitrali, anche quel dubbio contrasto dentro l'area di rigore tra Muntari e Marchionni. "Se l'arbitro ha giudicato così mi va bene, adesso dopo averlo visto da tutte le angolazioni vediamo il ginocchio di Muntari su Marchionni, ma non mi piace analizzare queste situazioni, l'arbitro non l'ha visto e non l'ha dato".

Ranieri preferisce parlare di cosa non ha funzionato. "Alcuni dei nostri giocatori hanno reso al di sotto delle loro possibilità, qualche ragazzo ha sentito troppo la partita. Inoltre abbiamo sofferto la fisicità dell'Inter, abbiamo sbagliato molte ripartenze per precipitazione, cosa che in genere non accade". "L'Inter - continua Ranieri - ha vinto con l'occasione meno limpida della partita, ma è anche vero che ci aveva graziato in altre situazioni". Nel gol di Muntari la difesa bianconera poteva sicuramente fare di più. "Manninger? Puo' darsi, ma forse anche Grygera poteva fare meglio la diagonale, resta il fatto che Muntari ha colpito male la palla e gli è andata bene. Forse abbiamo pagato anche la lunga attesa per la partita, dopo un periodo di gare ogni tre giorni, siamo stati fermi 10 giorni".

Ranieri ha schierato soltanto nella seconda metà della ripresa Camoranesi. "Quando perdi pensi che avresti potuto farlo entrare prima - spiega Ranieri -, ma Mauro dopo due mesi di assenza aveva giocato giovedì scorso 20 minuti contro il Genoa, poi un'ora mercoledì in nazionale, ho ritenuto più prudente mandarlo in campo solo nell'ultima parte della gara". La Juve scivola a -6, ma Ranieri non fa drammi. "Ho sempre detto che il nostro obiettivo e' migliorare il terzo posto dello scorso anno, siamo venuti qui a San Siro a -3 dall'Inter, volevamo vincere per restare nel gruppone, ma non ci siamo riusciti". Sicuro sulla conferma di Buffon ("Blanc ha detto che restera'"), Ranieri chiude parlando di Tiago. "Ha subito una distorsione al ginocchio, vedremo domani le sue condizioni".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky