22 novembre 2008

Marino confessa: "A Firenze l'arbitro non mi è piaciuto"

print-icon
flo

Floro Flores va al tiro: è il gol con cui l'Udinese va in vantaggio al Franchi di Firenze

Scontata l'amarezza dell'allenatore dell'Udinese dopo il ko con la Fiorentina: "Non so se le loro proteste di una settimana fa abbiano portato a questo atteggiamento del direttore di gara". Pepe ricara la dose: "Arbitri così capitano sempre a noi"

"E' stata una grande partita, anche se noi ci siamo lasciati innervosire da alcuni errori arbitrali. E' un peccato perdere così". Scontata l'amarezza di Pasquale Marino. L'Udinese ha dominato la Fiorentina per un tempo, chiudendo i primi 45' in vantaggio grazie a Floro Flores. Nella ripresa, però, i bianconeri hanno incassato i gol di Mutu (rigore), Montolivo (doppietta) e Gilardino, con Di Natale a trovare solo il 4-2 finale dal dischetto. Ma al di là di quanto visto in campo, il tecnico dei bianconeri sottolinea un altro aspetto negativo. "Qualcosa dell'arbitraggio non mi piaciuto: abbiamo avuto giocatori infortunati e l'arbitro non ha sanzionato nulla. Anche se l'Udinese è tornata dopo una settimana di vacanza, il risultato per i viola è veramente troppo largo. Ci siamo concessi qualche disattenzione, è vero, ma non meritavamo di perdere cosi'".

Per Marino anche l'arbitro ha le sue colpe, reo di aver lasciato correre troppo su alcuni contatti di gioco. Una giornata negativa, forse determinata anche dalle lamentele della Fiorentina dopo il ko di Cagliari. "Non so se le loro proteste di una settimana fa abbiano portato a questo atteggiamento dell'arbitro. Ma non è certo mio compito dirlo. Guardo in casa nostra e dico che qualcosa non mi è andata giù. Siamo stati condizionati da certe decisioni arbitrali che non abbiamo condiviso e abbiamo fatto l'errore di innervosirci troppo". Sulla stessa linea del proprio allenatore, anche Simone Pepe. "Noi abbiamo fatto una buonissima partita, ma è stato incredibile il loro secondo gol- commenta l'attaccante bianconero- C'era un fallo a gamba tesa di Dainelli su D'Agostino, ma l'arbitro ha lasciato correre e Montolivo ha segnato. Arbitri così capitano sempre a noi". Poi sulla partita. "Noi abbiamo dominato il primo tempo, potevamo fare 2-0. Loro hanno fatto solo una ripartenza. Nella ripresa e' subentrato il nervosismo a causa dell'arbitraggio. Quando ti fischiano tutto contro succede cosi'. Contro l'Inter abbiamo perso pur giocando bene. Con la Reggina abbiamo perso meritatamente e abbiamo riconosciuto le nostre responsabilita'. Oggi ci brucia".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky