26 novembre 2008

Seedorf & Drogba, che traffico sulla Milano-Londra

print-icon
man

Gente che va, gente che viene: Seedorf verso la Premier, Drogba via dall'Inghilterra...

Intervista alla BBC del milanista, che dichiara l'intenzione di trasferirsi in Premier: "Sono un uomo d'avventura". E Scolari ironizza sul trasferimento dell'ivoriano dal Chelsea all'Inter: "E' Natale, il mese dei procuratori". SEXY GALLERY DI PREMIER

VAI AI FORUM DI MILAN e INTER!

QUI MILAN -
Domani contro. Un giorno chissà. Clarence Seedorf, il presente, il futuro e l'Inghilterra. Alla vigilia della gara col Portsmouth, il fantasista del Milan parla di un suo possibile trasferimento in Premier, e spiega perché: "Io sono un uomo d'avventura- dice in un'intervista alla BBC- e mi piacciono le nuove sfide. Sono sempre aperto a discutere il mio futuro, anche se sto molto bene al Milan. Quello inglese è sempre stato uno dei campionati piu' interessanti al mondo, ed è cresciuto molto. E poi ci sono gli stadi e l'atmosfera. Fantastici. Negli ultimi anni della mia carriera devo ammettere che è diventata una prospettiva interessante".

Il calcio inglese "ha avuto una bella trasformazione negli ultimi anni, con tutti i giocatori stranieri che sono arrivati. Lo stile tradizionale è diventato più internazionale. La mentalità è rimasta la stessa e la cultura è sempre quella, ma la globalizzazione è diventata parte dell'industria del calcio e ora puoi vedere anche l'influenza dei tecnici stranieri. Penso a Rafa Benitez e Arsene Wenger. Per quanto mi riguarda ho avuto in passato l'opportunità di giocare in Premier ma non negli ultimi sei anni. Oggi guardo i progetti. Credo sia importante trovare le giuste motivazioni. Per questo passai dall'Inter al Milan".

QUI INTER - "E' Natale e dicembre è il mese  dei procuratori...". E' il sarcasmo di Luiz Felipe Scolari alle  voci di mercato che indicano Didier Drogba sul piede di partenza, destinazione Inter. Secondo le indiscrezione degli ultimi giorni l'attaccante ivoriano avrebbe cenato di recente  con Jorge Mendes, l'agente di José Mourinho, in un ristorante  di Londra. Top-secret il contenuto della chiacchierata, anche se il tecnico portoghese non ha mai nascosto la sua ammirazione per l'attaccante ivoriano. Stima ricambiata dallo stesso Drogba, che  dopo l'addio di Mourinho aveva chiesto al Chelsea di essere  ceduto.

"Non sono il poliziotto dei miei giocatori, né vado a letto con Drogba - le parole ironiche del tecnico brasiliano -. Penso quello che già ho detto un mese fa, ovvero che dicembre è il mese dei procuratori. E' Natale e gli agenti non fanno altro che parlare, parlare. Secondo loro il Chelsea venderà 15 giocatori e altrettanti ne arriveranno. Ma io non ne so nulla, sono solo il tecnico. Dovete chiedere a Peter Kenyon o Roman (Abramovich)". Secondo la stampa britannica, Drogba potrebbe arrivare a San  Siro in scambio del brasiliano Adriano, che di recente è entrato in rotta di collisione con Mourinho.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky