04 dicembre 2008

Lavezzi bussa alle casse del Napoli. Vuole di più

print-icon
lav

Lavezzi sta bene a Napoli ma vuole un adeguamento contrattuale. Ora El pocho guadagna un milione di euro a stagione ed ha un contratto che lo lega alla società azzurra fino al 2013

Lo ha dichiarato l'agente del Pocho, Alejandro Mazzoni: "Ezequiel sta bene qui, ma pretende un adeguamento, ora guadagna un milione di euro, in Spagna ed Inghilterra ne prenderebbe cinque: una via di mezzo sarebbe la soluzione ideale"

Si preannunciano tempi duri per Aurelio de Laurentiis e Pierpaolo Marino. Presidente e direttore generale del Napoli avranno non pochi problemi a confermare una delle stelle di questa squadra, Ezequiel Lavezzi. Il procuratore dell'attaccante argentino, Alejandro Mazzoni, ha parlato del futuro del "Pocho" in un'intervista rilasciata ai microfoni di Radio Kiss Kiss e le sue dichiarazioni non faranno piacere alla società azzurra. "Lavezzi pretende un adeguamento - ha dichiarato Mazzoni -, ora guadagna un milione di euro, in Spagna ed Inghilterra ne prenderebbe cinque: una via di mezzo sarebbe la soluzione ideale".

Bisogna vedere se la pensano cosi' anche De Laurentiis e Marino. "Con Pierpaolo Marino abbiamo spesso parlato del contratto di Lavezzi, soprattutto della necessità di adeguarlo a quello che oggi vale il calciatore - racconta Mazzoni a Radio Kiss Kiss -. Ezequiel sta facendo un grandissimo campionato, è uno dei migliori giocatori del torneo e crediamo che il suo contratto debba seguire la logica di mercato. Sono convinto che, con il Napoli, tutto andrà a buon fine. Credo che a breve possa arrivare l'adeguamento, anche perché Lavezzi sta molto bene a Napoli, sente che i tifosi lo amano. E' un ragazzo di 23 anni che deve pensare al futuro suo e della sua famiglia. Prima di approdare in Italia, il Boca Juniors lo avrebbe voluto ma Ezequiel ha scelto Napoli, che per un argentino rappresenta il luogo ideale. Prima, però, era un'incognita, ora è una grande realtà".

Mazzoni parla apertamente di cifre e possibili ingaggi. "Dico solo che oggi il valore di Lavezzi si è quadruplicato e logicamente anche il suo ingaggio deve essere adeguato. Non abbiamo parlato di alcuna cifra con il Napoli, nè in assoluto Lavezzi pretende di guadagnare cinque, sei milioni di euro. Preferisce restare a Napoli, pur sapendo che l'ingaggio sarebbe inferiore. Una via di mezzo tra i 5 milioni della Spagna e quello che percepisce attualmente (1 milione di euro circa, ndr) sarebbe la soluzione più logica. La posizione di Ezequiel è chiara: Lavezzi ha scelto Napoli e sa benissimo che non può pretendere le stesse cifre che guadagnerebbe in Spagna o Inghilterra, tuttavia crede sia necessario proporzionare il contratto al suo attuale valore di mercato. Ci vuole equilibrio: nessuna grande squadra ha creato problemi di adeguamento a Messi, Aguero, Ibrahimovic o Christiano Ronaldo. Lavezzi può arrivare a questi livelli, come ha peraltro anche affermato il tecnico dell'Inter Josè Mourinho. I diritti d'immagine? Rispettiamo la politica del Napoli, così sia. Del resto, tre anni fa il club era in C1 ed ha programmato per bene"

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky