07 dicembre 2008

Leonardi intima all'Udinese il mea culpa

print-icon
val

Il gol di Jaime Valdes ha aperto il confronto perso dall'Udinese contro l'Atalanta

Il direttore generale dei friulani non ammette scuse: "Stiamo facendo delle prestazioni non all'altezza. Bisogna mantenere l'equilibrio e resettare perché probabilmente eravamo andati oltre con la testa"

L'Udinese deve fare mea culpa e tornare ad essere squadra. E' la ricetta del direttore generale Pietro Leonardi dopo la quinta sconfitta consecutiva in campionato incassata dall'Udinese contro l'Atalanta per 3-0. "Dobbiamo fare mea culpa tutti quanti nel rispetto della proprietà e dei tifosi, stiamo facendo delle prestazioni non all'altezza. Bisogna mantenere l'equilibrio e resettare perché probabilmente eravamo andati oltre con la testa quando la classifica ci vedeva in alto. Serve umiltà e voglia di sacrificarsi, fortunatamente abbiamo fatto 21 punti".

Leonardi chiede umiltà e compattezza: "Quando si subiscono tre o quattro sconfitte di seguiro, la qualità dei singoli deve essere supportata dalla voglia di sacrificarsi. Bisogna voltar pagina prima possibile - ha aggiunto - questa non è la strada da percorrere. Coi singoli non si va da nessuna parte, bisogna tornare ad essere gruppo".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky