14 dicembre 2008

Prandelli: "Ora puntiamo al quarto posto"

print-icon
fio

I viola hanno battuto 2-0 il Catania

Il 2-0 sul Catania esalta il tecnico della Fiorentina: "Il Napoli è la sqaudra più accreditata per farci concorrenza". E poi un ringraziamento: "A Montolivo che ha voluto esserci nonostante il problema alla caviglia"

INTERVIENI NEL FORUM DELLA FIORENTINA

"Quando Mutu e Gilardino hanno la palla si sente la musica... e Jovetic ultimamente è cresciuto molto". Cesare Prandelli puo' tirare un sospiro di sollievo. Dopo qualche errore di troppo nel primo tempo, con due reti della coppia gol viola, la Fiorentina ha ottenuto una importante vittoria contro il Catania. Tre punti che rilanciano i toscani nelle zone alte della classifica, a 10 punti di distanza dall'Inter capolista.

"Gilardino non ha fatto una grande partita- ammette il tecnico di Orzinuovi- Ha sbagliato qualche situazione di troppo. La sua determinazione però gli ha permesso comunque di segnare nel finale. Nel primo tempo abbiamo trovato qualche difficoltà, senza però perdere la testa. Come tempi di gioco siamo stati comunque molto bravi e anche per le difficoltà trovate. Loro erano tutti nella nostra metà campo e era difficile ripartire. Ho visto una ottima Fiorentina, se non la migliore quasi. Ma la squadra deve crescere comunque. Nella seconda frazione poi abbiamo continuato a pressare, trovando anche buoni spazi".

Merito anche di alcune scelte di Prandelli, che ha sostituito uno spento Santana con lo straripante Jovetic. "Ho tolto Santana perchè il Catania era speculare a noi e Jovetic mi serviva per portare via un centrocampista. Il cambio è dovuto al fatto che Jovetic è bravo nel saltare l'uomo nell'uno contro uno. Ultimamente poi è cresciuto molto, partita dopo partita. L'importante è che entri sempre così, con questa personalità. Farà tanti gol, li sente e li cerca. Sara' per la prossima volta". Ecco quindi arrivare i primi progressi, per una squadra in eterna maturazione. "Le ultime settimane sono state buone. Questo aumenta condizione e convinzione. Esempi dei nostri miglioramenti sono le ultime prestazioni di Vargas (ex di turno, ndr). Vargas sta facendo molto bene, a livello psicologico si è tolto qualche problema. Ci ha messo personalità".

E ancora..."Un ringraziamento particolare va a Montolivo che ha voluto esserci nonostante i problemi alla caviglia. Un segnale importante. Mettendo Jovetic abbiamo costretto il loro centrocampista a rincorrere. Montolivo mi ha chiesto il cambio, loro poi erano molto stanchi. Oggi siamo stati squadra nel senso vero della parola, le difficoltà c'erano ma non ci siamo mai fatto innervosire". Ora inizia la rincorsa alla vetta. "Ora puntiamo al quarto posto, ma ci sono tanti avversari da battere. Ora come ora, credo che il Napoli si quello più accreditato per farci concorrenza, ha qualcosa in più. La Roma rientrerà presto in corsa, è tornata quella dei anni scorsi".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky