14 dicembre 2008

Ranieri si coccola Amauri: "Non credevo segnasse così tanto"

print-icon
esu

La festa dei giocatori della Juve dopo il gol su rigore dell'1-0 firmato da Alessandro Del Piero

L'allenatore della Juve è soddisfatto per la vittoria contro il Milan nel posticipo della sedicesima giornata: "Ho fatto spendere tanti soldi alla società, ma è servito. Amauri è arrivato al momento giusto"

COMMENTA NEL FORUM DELLA JUVE

La Juve giovane. La Juve di Ranieri. Che spacca il Milan e va a rincorrere l'Inter. "Un'enorme soddisfazione - dice Ranieri a SKY Sport - Stasera dobbiamo essere la Juventus, gli avevo detto. Sono molto contento di quello che abbiamo fatto. Abbiamo tanti giovani. E' logico che se la pressione la prendono i campioni è più facile. La maglia pesa molto di meno, perché sono stati impiegati quando eravamo ridotti ami minimi termini. Esperienza che gli permette di giocare con qualità e tranquillità". Milan schiacciato. "Sapevamo che il Milan partiva forte. Anche l'anno scorso l'aveva fatto. Abbiamo sofferto nei primi dieci minuti, non trovavamo la misura. Ma ero fiducioso nelle ripartenze. La qualità del Milan è strepitosa, noi abbiamo qualità ma abbiamo tanta forza fisica e resistenza. Non possiamo tirare solo di fioretto. Il dna dello spogliatoio è questo: tutti sanno che devono tirare fuori il massimo. Abbiamo trovato i giocatori giusti. Puoi dare carattere a chi ce l'ha. Se hai pochi giocatori di carattere, non ce la fai. Se sei bello ma non balli, non basta". Sorpreso da Amauri? "Ho fatto spendere tanti soldi alla società... Non credevo che segnasse quanto Tre E' uno che sa coprire palla, che fa salire la squadra. Amauri è arrivato al momento giusto, ha fatto le sue esperienze in giro per l'Italia. E' maturo per stare con noi". E poi i giovani... "De Ceglie l'anno scorso ha fatto bene. Ma i nostri meccanismi sono particolari. E sono convinto che possa fare bene da terzino al posto di Molinaro. Ma non è ancora perfetto".

"Sono contento, devo ringraziare il pubblico che oggi è venuto, ci ha spinto tanto e ci dà la carica per fare bene". Carvalho de Oliveira Amauri è entusiasta per la doppietta al Milan e soprattutto per la vittoria della Juventus nel posticipo della 16a giornata di serie A. "E' stata una bella partita, di fronte avevamo una grandissima squadra - prosegue l'attaccante brasiliano ai microfoni di SKY Sport -. Se abbiamo vinto è sicuramente merito nostro che abbiamo saputo mettere in difficoltà il Milan. Il passaporto italiano per la Befana? Speriamo". Tecnica, gol e forza fisica straripante: sta dimostrando tutto Amauri in questa prima stagione in bianconero: "C'è tutto un lavoro dietro, ringrazio lo staff tecnico che ci permette di fare questo tipo di lavoro durante la settimana", conclude.

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky