21 dicembre 2008

Zenga: "Faccio un applauso a tutti i miei giocatori"

print-icon
wal

Walter Zenga dirige i suoi alla vittoria sulla Roma

Il tecnico del Catania è raggiante per il successo ottenuto sulla Roma, ma ancora nervoso per il finale di partita burrascoso per le provocazioni dei giallorossi: "Non è successo niente di grave, non sono arrabbiato, volevo solo chiarire alcune cose"

INTERVIENI NEL FORUM DEL CATANIA

"Non è successo niente, sono andato solo dall'arbitro a dirgli una cosa, non ero arrabbiato con nessuno visto che ho vinto la partita". E' il seccato commento dell'allenatore del Catania, Walter Zenga sul nervosismo che si è visto in campo alla fine di Catania-Roma. "Se c'è stato nervosismo ci sono persone che devono giudicare il comportamento in campo, non sono stato provocatorio io. Le domande sono sempre 'che cosa è successo?', 'cosa hai fatto?'. Magari qualcuno dovrebbe chiedere anche 'cosa ti hanno fatto?". Sulla prestazione del Catania contro la Roma l'allenatore ha detto:"Grande merito dei miei visto che abbiamo vinto contro una grande squadra. Morimoto ha delle caratteristiche fantastiche e ha fatto molto bene, però dobbiamo rivedere delle situazioni perchè dopo il 3-0 ci siamo distratti".

"E' una cosa incredibile. Ho fatto due gol e sono molto contento". Al termine della vittoria per 3-2 del Catania sulla Roma, Takayuki Morimoto fatica a rendersi conto del risultato ottenuto. Il giapponese, schierato a sorpresa da Zenga, ha messo a segno la sua prima doppietta in campionato, fissando il 3-0 dopo il vantaggio di Baiocco, prima della quasi rimonta dei giallorossi con Vucinic e Menez. "L'allenatore me lo ha detto sabato che avrei giocato - dice Morimoto a Sky - e io mi sono fatto trovare pronto. Mi sono allenato bene tutta la settimana, insieme a tutto il resto della squadra. Sapevo che avrei potuto dare il mio contributo e alla fine è arrivata questa bellissima partita".

"La tensione del fine gara non aiuta il Catania, che è stato già fortemente danneggiato, bisogna evitare e pensare al gioco". Lo ha affermato il ministro alla Difesa, Ignazio La Russa, che ha visto Catania-Roma al Massimino. "Sono doppiamente contento - ha aggiunto il ministro - per le vittorie dell'Inter e del Catania, oggi. Il Catania ha giocato benissimo per 60 minuti e la Roma non meritava assolutamente di pareggiare, cosa che ha 'rischiato' di fare immeritatamente verso la conclusione della partita". La Russa ha dato anche "un consiglio all'allenatore dell'Italia, Marcello Lippi: venga a vedere come gioca Beppe Mascara - ha detto - i primi 60 minuti dell'attaccante del Catania sono assolutamente da Nazionale".

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky