Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 febbraio 2009

Pulvirenti: "I ragazzi hanno vinto una gara fondamentale"

print-icon
cap

Capuano e Zenga esultano dopo il gol del vantaggio

Il presidente del Catania: "E' stato un match giocato sui nervi, la squadra l'ha interpretato alla perfezione. Finisce un momento negativo, abbiamo ripreso a camminare. Un abbraccio affettuoso a Cannavò"

INTERVIENI NEL FORUM DEL CATANIA

Il Catania rimane in silenzio stampa nonostante il ritorno alla vittoria dopo oltre due mesi. L'unico a parlare è il presidente Antonino Pulvirenti: "Per noi era una gara fondamentale, delicata - dice a Sky dopo il 2-0 alla Reggina- potevamo farci risucchiare giù, ma i ragazzi l'hanno interpretata bene. E' stata una partita giocata sui nervi, siamo riusciti a sbloccarla e poi a raddoppiare. E' un risultato molto importante per il futuro del nostro campionato, venivamo da un periodo difficile ma abbiamo ripreso a camminare". Un 2-0 che potrebbe aver virtualmente condannato la Reggina alla serie B. "Noi non abbiamo condannato nessuno – prosegue - il  campionato è lunghissimo.

Li ho visti bene, credo che possano giocarsela fino alla fine". E chiude con una promessa: "Il silenzio stampa finirà molto presto, ne discuteremo tra noi e decideremo. Tutto tornerà alla normalità quanto prima". Pulvirenti ricorda infine Candido Cannavò, scomparso in mattinata e commemorato con un minuto di silenzio su ogni campo: "E' stato un momento toccante, tutti quanti lo ricordiamo come persona vicina a Catania. Zenga - prosegue - era molto legato al direttore, lo aveva visto anche crescere e lo aveva incoraggiato. Zenga ci teneva molto a questo contatto con il direttore".