Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 luglio 2009

Inter, terzo allenamento in Usa. Muntari: "Ibra non va via"

print-icon
int

Momento di relax in "piscina" per i nerazzurri a Los Angeles. (foto Inter.it)

Continua la preparazione dei nerazzurri in America, lavoro differenziato per Rivas e Suazo. A riposo Toldo dopo il trauma cranico. Il centrocampista ghanese non ha dubbi: "Ibra resterà all'Inter, Mourinho è un leader". LA GALLERY

TUTTI I RITIRI DELLA SERIE A

COMMENTA NEL FORUM DELL'INTER

Terzo allenamento in terra statunitense per l'Inter con 90 minuti di intenso lavoro per il gruppo con esercitazioni sul possesso palla e lo sviluppo di situazioni tecnico-tattiche sotto forma di mini partitelle. Lavoro differenziato per Nelson Rivas e David Suazo. Riposo per Francesco Toldo dopo il trauma cranico subito durante la partitella. La seduta mattutina è stata seguita dal Console Generale italiano a Los Angeles, Nicola Faganello, dalla signora Bedy Moratti e dai dirigenti Inter al seguito della squadra.

Al termine della seduta il centrocampista Sulley Muntari ha parlato ai microfoni di SKY Sport, elogiando l'allenatore José Mourinho: "Da grande campione quel è non vuole accontentarsi del lavoro svolto lo scorso anno, ma vuole andare avanti, vuole di più. Mourinho è molto intelligente, è il nostro allenatore, ma soprattutto il nostro leader: se lui inizia trasmettendo questa giusta carica, noi lo imitiamo, lavoriamo bene, seriamente. Come sempre". Su Ibrahimovic Muntari non ha dubbi: "L'ho visto bene così come ho visto bene tutti gli altri miei compagni. Ibra è sempre Ibra. A noi compagni ha detto che non va via. Dove volete che vada? Non va da nessuna parte".