Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 marzo 2010

City sconfitto e Mancini aggredisce il tecnico dell'Everton

print-icon
rob

Mancini aggredisce il tecnico dell'Everton (Foto Ap)

Brutto episodio con protagonista l'allenatore jesino durante il match contro i Toffees: per evitare perdite di tempo il mister dei Citizens si è scaraventato contro il collega Moyes per strappargli il pallone di mano. A fine partita le scuse

COMMENTA NEL FORUM DI CALCIO INTERNAZIONALE

Roberto Mancini e David Moyes sono in attesa della decisione della Football Association in merito alla rissa che ha visto protagonisti i due manager alla fine di Manchester City-Everton, match della Premier League giocato ieri sera e vinto per 2-0 dagli ospiti. Mancini e Moyes sono venuti a contatto quando il manager dell'Everton ha preso in mano un pallone finito dalle sue parti e l'italiano è intervenuto per strapparglielo e per evitare perdite di tempo.

A fine gara l’ex tecnico dell’Inter si è voluto scusare: “E’ stato un errore e mi dispiace, ma volevo la palla perché mancavano cinque minuti e volevo giocare quel pallone per segnare un gol”. Scuse che sembrano essere state accettate da Moyes: “Sono rimasto sorpreso – dice l’allenatore dei Toffeemen -. Non mi aspettavo di essere mandato via. Non so cosa avessi fatto di sbagliato, fors eho tenuto per qualche secondo di troppo la palla, ma volevo fare un cambio. Ho velocizzato le cose prendendo la palla. Queste cose succedono, lui (Mancini, ndr), ha dimostrato di avere passione per il gioco ed è accettabile. Andrò nel suo ufficio per una bevuto, spero che sarà lì anche lui”.

Guarda anche:

Ibra-gol, il Barça va. Chelsea a -1 dal Manchester
Ancelotti non va via: "I have two years of contract..."