05 maggio 2010

Coppa Italia, finale con rissa. Vince l'Inter, Totti espulso

print-icon
spo

L'Inter ha battuto 1-0 la Roma e conquistato la Coppa Italia (foto Ansa)

I nerazzurri si aggiudicano il trofeo nazionale grazie allo straordinario gol di Milito al 40'. Match nervoso: tanti falli, ammonizioni a raffica e il rosso diretto al capitano giallorosso. Tensione e spintoni al triplice fischio. GUARDA VIDEO E FOTO

Finale Coppa Italia - Stadio Olimpico di Roma

ROMA-INTER 0-1

40' Milito

La prima volta di Mou - Coppa Italia all'Inter, niente stella d'argento per la Roma. Finisce 1-0 all'Olimpico e i nerazzurri mettono in bacheca per la sesta volta il trofeo grazie alla rete del Principe. Diego Milito decide la finale Tim Cup edizione 2009-2010 infilando Julio Sergio con uno splendido diagonale di destro al minuto 40 del primo tempo.

Il primo tempo
- Partita durissima in campo, macchiata nel finale dall'espulsione di Totti per un brutto e inutile fallo su Balotelli, ma corretta sugli spalti. L'Inter vince con merito e sogna la tripletta, il primo trofeo è in bacheca, adesso bisognerà superare il Bayern in Champions League e resistere ancora alla Roma per vincere anche lo scudetto. Per la squadra di Ranieri niente stella d'argento e record di successi in Coppa Italia, volevano la decima Totti e compagni, ma questa Inter non rinuncia a nulla. Si comincia con Mourinho che recupera in extremis Sneijder e schiera il 4-3-1-2 con Eto'o e Milito in attacco. In difesa coppia Cordoba-Materazzi con Samuel in panchina. Sorpresa nella Roma, Ranieri lascia fuori capitan Totti e si affida a Toni, terminale offensivo nel 4-2-3-1 che prevede Taddei, Perrotta e Vucinic sulla trequarti.

Subito scontri duri e grande agonismo in campo, Mourinho perde dopo 6 minuti Sneijder, al suo posto Balotelli. La partita la fanno i nerazzurri, al 12' pericolosi con Maicon e al 17' in gol con Milito, ma la rete viene annullata per un off-side millimetrico. La Roma si fa vedere in contropiede, al 26' azione Vucinic-Taddei-Toni, ma è bravo Julio Cesar ad anticipare l'attaccante. Si fa vedere anche Balotelli, la Roma risponde con Perrotta. Gara viva e molto accesa (scintille Mexes-Materazzi, mentre Burdisso rischia il rosso) che si sblocca al 40' con un gran gol di Milito che di destro batte Julio Sergio e porta in vantaggio l'Inter. Un paio di azioni da rivedere nell'area nerazzurra (a terra Burdisso e Toni) e poi
tutti negli spogliatoi.

Il secondo tempo - Nella ripresa subito dentro Totti che al 9' impegna Julio Cesar su punizione, Juan di testa non riesce a ribadire in rete. Al 12' replica Balotelli, al 17' Totti entra duro su Milito e rischia il rosso. L'Inter si difende bene e riparte in contropiede. La Roma ci prova con i tentativi di Riise al 32' (alto) e al 34' (Julio Cesar). Al 37' Vucinic spreca di destro. All'88' espulso Totti per un bruttissimo fallo su Balotelli: il capitano della Roma, che in precedenza aveva colpito duramente Milito, è autore di una vera caccia all'uomo ai danni dell'interista. Pessima figura del numero 10, che chiude nel peggiore dei modi la serata della Roma. Sfatato lo spauracchio del 5 maggio, l'Inter fa festa.

Rissa al triplice fischio - Parapiglia  dopo il triplice fischio dell'arbitro Rizzoli. Alla tensione fra giocatori (c'erano state scintille tra Maicon e Taddei fermati dai compagni di squadra) è seguita l'invasione di campo di un tifoso che è si è rivolto verso Cambiasso. L'invasore è stato subito fermato, mentre dalla panchina giallorossa sono arrivati segnali di fair play con Ranieri e De Rossi che stringevano le mani degli avversari.

COMMENTA NEI FORUM DEL CALCIO ITALIANO

Guarda anche:
Tensione dopo la Coppa Italia: ferito un tifoso dell'Inter
Mourinho: "La Roma ha perso un po' la testa"
Ranieri loda l'Inter: "Onore ai vincitori"

 

 

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Tutti i siti Sky