Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
02 marzo 2011

Rossi-Balotelli, premiata ditta per la vittoria

print-icon
bal

Mario Balotelli segna il gol del raddoppio per il suo Manchester City contro l'Aston Villa

Dopo aver eliminato il Napoli dall'Europa League, un gol di Pepito liquida l'Hercules nel turno infrasettimanale della Liga: il Villarreal vince 1-0. SuperMario mette a segno il gol sicurezza nella vittoria del City sull'Aston Villa in FA Cup

Commenta nel forum del calcio internazionale

Come a voler acuire una ferita ancora aperta nel nostro calcio. Giuseppe Rossi e Mario Balotelli, i talenti più puri dell'arte della pedata nostrana costretti ad emigrare per esprimere le loro qualità: l'estro, la rapidità, l'intuizione del giocatore del Villarreal, il calcio maleducato e vincente inseguito dall'attaccante del City. Un gol per parte nei rispettivi match: Pepito stende l'Hercules e consolida la quarta posizione della sua squadra, SuperMario segna il raddoppio del City contro l'Aston Villa, il gol della sicurezza che segue il vantaggio di Yaya Tourè e precede la rete di Silva per la qualificazione al turno successivo di FA Cup. Pratica liquidata senza difficoltà anche dall'Arsenal che rifila un perentorio 5-0 al coraggioso Leyton Orient nel match di "replay"

Godimento per gli occhi, rimpianto per il cuore. Non vederli giocare in Italia sembra un delitto, ma su di loro nessuno, nella scorsa stagione, ha voluto puntare con convinzione. Rossi è il giocatore più prolifico della storia del Villarreal ed ha eliminato il Napoli dall'Europa League proprio la settimana scorsa. Balotelli forse non sarà così amato ma ha segnato in 10 partite in campionato ben sei gol. Un contrappasso vederli esultare con le maglie di squadre straniere, d'altronde sul mercato chi ha creduto in loro non sono stati certo i club di serie A.