Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 marzo 2011

Le condoglianze di Blatter. A Sendai il ritiro azzurro 2002

print-icon
sen

Filippo Inzaghi alla Sendai Station Railway, il 25 maggio 2002, per i Mondiali di calcio (Getty)

Il presidente della Fifa ha inviato una lettera al capo della Federazione Giapponese di Calcio, Junji Ogura, esprimendo le sue condoglianze per i morti causati dal terremoto. Al Royal Park abitò la nazionale del Trap ai Mondiali di 9 anni fa. I VIDEO

Tsunami Giappone: news, foto e video. Lo speciale
Terremoto in Giappone: tutte le foto
Il video dell'onda anomala

Il presidente della Fifa, Joseph Blatter, ha inviato oggi una lettera al capo della Federazione Giapponese di Calcio, Junji Ogura, esprimendo le sue condoglianze per i morti causati dal terremoto nel paese nipponico. "Seguo con grande costernazione la terribile catastrofe nel suo paese e volevo esprimere le mie più profonde condoglianze a tutto il Giappone", ha scritto lo svizzero. "A nome della Fifa trasmetto il nostro appoggio morale e assicuro che tutti i nostri pensieri vanno alle vittime, i feriti e le loro famiglie", ha aggiunto Blatter nel messaggio. Il Giappone ha organizzato insieme alla Corea del Sud i Mondiali di calcio del 2002.

E a un'ora e mezzo di Shi Kan Sen, il treno super veloce, e da Tokyo si arriva a Sendai, la sede che venne scelta dalla Federcalcio italiana per il ritiro degli azzurri di Giovanni Trapattoni ai Mondiali di Giappone e Corea del 2002. Riservatezza, tranquillità e classica accoglienza giapponese era stato il mix che aveva fatto propendere per questa sistemazione.

Casa Italia aveva la sua base in un albergo in stile inglese, il Royal Park, a Sendai. Città universitaria con un milione di abitanti, piazzata sulle coste del Pacifico a nord est dell'isola di Honshu, la stessa di Tokyo, su cui si è abbattuto un terribile terremoto e uno  tsunami che ha provocato decine di morti e distruggendo la città nipponica. Due le strutture sportive che ospitarono gli allenamenti  degli azzurri: lo stadio Comunale, il Sendai Stadium con spogliatoi  molto simili ad una camera operatoria e lo Shelcom Center.