19 marzo 2011

Scudetto-fobia? Allegri senza paura: "Siamo ancora in testa"

print-icon
mas

Massimiliano Allegri ostenta sicurezza nonostante il ko rimediato al Barbera

L'allenatore del Milan commenta con ottimismo la disfatta di Palermo: "Siamo davanti e restiamo i favoriti, ora aspettiamo il risultato dell'Inter. Il derby? non deciderà il campionato"

Guarda le statistiche della serie A

Sfoglia tutto l'Album della Serie A

LE PAGELLE DI PALERMO-MILAN

"Il derby non deciderà il campionato ma di certo sarà una partita molto importante", ha detto Massimiliano Allegri dopo la sconfitta del Milan in casa del Palermo, sconfitta che darà la possibilità all'Inter di andare a -2 dai rossoneri. "Siamo in testa - ha aggiunto il tecnico - e restiamo favoriti. Abbiamo cinque punti di vantaggio. Vedremo ora cosa faranno Inter e Napoli". Il tecnico rossonero, tuttavia, guarda alla pausa campionato con un certo sollievo, considerando il momento che sta vivendo il suo Milan: "Sarà l'occasione per ritrovare serenità, rasserenarsi e ripartire". Certo è che, dopo il rovescio in Sicilia, fra i tifosi rossoneri comincia a serpeggiare un certo nervosismo. Scudetto-fobia, la si potrebbe chiamare, un po' come il famoso "braccino" dei tennisti.

Per quanto riguarda il match del Barbera, Allegri non si è soffermato sull'assenza di Ibra, ha ammesso che Cassano e Pato non sono stati all'altezza delle loro qualità. "Abbiamo concluso poco in porta. Ma una sconfitta con una squadra come questa ci può stare, anche se, ovviamente, sarebbe stato meglio evitare. Questa sera dovevamo fare di più. Non l'abbiamo fatto e dobbiamo capire il perché. Il campionato è lungo e dobbiamo stare attenti: nonostante l'assenza di Ibra, le soluzioni offensive le avevamo: abbiamo dimostrato di avere problemi a segnare perché chiudevamo poco l'azione. Dobbiamo ritrovare serenità e non farci prendere dall'ansia. Fisicamente stiamo bene".

Commenta nel forum del Milan