Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
29 marzo 2011

La banana a Neymar? E' stato un turista, non è razzismo

print-icon
ney

Il giovane attaccante brasiliano è stato autore di una doppietta nell'amichevole con la Scozia (Getty)

E' stato un giovane tedesco e non un tifoso scozzese a lanciarla in campo dagli spalti dell'Emirates di Londra nell'amichevole Brasile-Scozia. La polizia ha constatato che "non c'era intento razzista" nel gesto, come l'aveva definito l'attaccante verdeoro

Tifo violento, l'altra faccia del calcio: l'album

E' stato un giovane turista tedesco a lanciare, dagli spalti dell'Emirates Stadium, una banana sul campo durante la sfida vinta dal Brasile per 2-0 contro la Scozia nell'amichevole giocata domenica scorsa. E' quanto rende noto l'Arsenal in un comunicato pubblicato dal sito ufficiale della Federcalcio scozzese. Il club londinese e le forze dell'ordine hanno condotto un'indagine sull'episodio e a quanto pare il ragazzo, che era seduto nel settore dello stadio occupato dai tifosi brasiliani, ha ammesso di essere stato l'autore del gesto.

La polizia ha perciò constatato che  "non c'era intento razzista" nel gesto del giovane e ha concluso che "non saranno intraprese ulteriori azioni". Il brasiliano Neymar, autore di una doppietta, nel dopopartita aveva affermato di essere stato oggetto di offese razziste da parte di alcuni tifosi della squadra avversaria. Ipotesi, questa, smentita dalla federcalcio scozzese che in una nota ha ricordato che "i nostri tifosi sono noti per il loro comportamento impeccabile".

Commenta nel Forum del Calcio Internazionale

Guarda anche:
Sud America, razzismo in campo: "Ci chiamano negri di m...."
Cori razzisti: stangata sull'Atlético Madrid

Inglesi in rivolta: A Madrid non giochiamo. Stadio razzista

Verso Euro 2012: tutti gli articoli sulle ultime gare di qualificazione

Generazione di fenomeni: Brasile campione sudamericano U. 20