Sanzioni milionarie dal Fisco: c'è anche l'ex ct Maldini

Calcio
Paolo, Adriana e Cesare Maldini ritratti alla festa dei 25 anni di Berlusconi al Milan
milan_25_anni_paolo_cesare_maldini_adriana_maldini_milan_25_anni_ansa_1

Cesare Maldini, Adriana moglie del figlio Paolo, l'ex portiere Zenga: sono alcuni dei 30 nomi per i quali i finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Milano hanno richiesto sanzioni per un totale di circa 2,5 milioni

L'ex ct della Nazionale di calcio Cesare Maldini, l'ex portiere e allenatore Walter Zenga, Dj Ringo e l'ex modella Adriana Fossa, moglie dell'ex difensore del Milan Paolo Maldini. Ci sono diversi vip tra le trenta persone e le otto società per le quali i finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Milano hanno richiesto sanzioni per un totale di circa 2,5 milioni di euro per essersi serviti illecitamente della consulenza fiscale di Luciano Bressi quando questi era impiegato come funzionario dell'Agenzia delle Entrate.

Le sanzioni sono arrivate dopo che le fiamme gialle milanesi, insieme con il Nucleo speciale "Spesa pubblica" di Roma hanno eseguito una serie di verifiche nei confronti di Bressi che, impiegato all'agenzia Milano 1, faceva il "doppio lavoro" prestando servizi a società e privati "non autorizzati dall'Amministrazione di appartenenza". Arrestato il 24 giugno 2009, nel marzo scorso Bressi ha patteggiato 3 anni risarcendo un milione di euro.

I clienti di Bressi sono tutti accusati dall'agenzia delle entrate (in base al decreto Brunetta) di essersi illecitamente avvalsi dei servizi di Bressi, funzionario pubblico che, come detto, come secondo lavoro prima di essere arrestato faceva il commercialista dei vip. Tra loro anche Paolo Maldini, che lo scorso 28 marzo è stato rinviato a giudizio proprio con l'accusa di aver corrotto Bressi e di aver concorso con lui nell'accesso abusivo al cervellone dell'Anagrafe tributaria per controllare in violazione della legge sulla privacy la posizione fiscale di un possibile futuro socio.