Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 aprile 2011

Ronaldo chiama Seedorf in Brasile. "Ma prima lo scudetto"

print-icon
see

Clarence Seedorf saluta i tifosi dopo la partita contro la Sampdoria allo stadio Meazza (Getty)

Il centrocampista olandese, in scadenza di contratto con il Milan, la prossima stagione potrebbe giocare nel Corinthians o nel Flamengo. A confermarlo è il Fenomeno tramite la sua agenzia sportiva: "E' sposato con una brasiliana e parla bene la lingua"

Guarda l'Album del Milan

Vedere Clarence Seedorf nella prossima stagione in Brasile è più che un'ipotesi. Almeno secondo Ronaldo, ex attaccante di Inter e Milan che ora si occupa della sua "9ine", agenzia di marketing sportivo. Il Fenomeno si è mosso per conto del Corinthians per provare a convincere il 35enne olandese, in scadenza di contratto col Milan, a prendere in considerazione la possibilità di accasarsi al Timao.

"Prima voglio conquistare lo scudetto, solo dopo arriverà il momento per pensare al mio futuro". Non aggiunge altro Clarence Seedorf in una dichiarazione al sito olandese Voetbal International, ma il suo contratto con il Milan scade a giugno e non è un mistero che stia valutando diverse proposte, compresa quella del Corinthians.

"Non ho fatto altro che avvicinare il Corinthians a Seedorf - racconta Ronaldo a SporTv -. Lui è sposato con una brasiliana, parla bene la lingua ed è molto tentato da questa avventura. Ma nel caso di Seedorf o di qualsiasi altro giocatore della sua età, quello che conta è la volontà del giocatore stesso. Al termine della stagione si libererà dal Milan, credo che gli siano state fatte delle offerte e lui le sta analizzando. Sembra che anche il Flamengo stia trattando con Seedorf".

Se però la dovesse spuntare per il Corinthians, per Ronaldo sarebbe il secondo colpo in pochi mesi visto che dietro l'arrivo di Adriano al Timao c'è la sua mano. "Non gli ho chiesto di firmare un contratto con la mia 9ine, ma gli ho detto che l'avrei aiutato, perchè è un grande amico - racconta ancora il Fenomeno - Quando ci siamo visti era triste e gli ho chiesto se voleva una mano, se voleva tornare al top. E Adriano mi ha detto di sì".

Commenta nel Forum del Milan