Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
30 maggio 2011

Truccava partite, trovato morto un calciatore coreano

print-icon
jeo

Una partita dello Jeonbuk Hyundai Motors, squadra in cui ha militato il calciatore scomparso (Getty)

Jeong Jong Kwan, 29 anni, in passato giocatore del Jeonbuk Hyundai Motors nella massima serie coreana si sarebbe impiccato dopo aver lasciato un biglietto con su scritto: "Mi vergogno di aver preso parte alla truffa del match"

Un ex calciatore professionista, coinvolto in uno scandalo per partite truccate, è stato trovato impiccato in una stanza d'albergo a Seul. Jeong Jong Kwan, 29 anni, in passato giocatore del Jeonbuk Hyundai Motors nella massima serie coreana, ha lasciato un biglietto: "Mi vergogno di aver preso parte alla truffa del match", secondo quanto riportato all'agenzia coreana Yonhap dalla polizia locale.

La polizia di Changwon, circa 400 km a sud est di Seul, stava investigando su uno scandalo di partite truccate per cui sono state arrestate 5 persone. Jeong, che nel frattempo si era spostato nel club di terza divisione Seul United, era sospettato di pagare tangenti a giocatori della K leaguekorea (serie A coreana ndr) attraverso un intermediario.