Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
31 maggio 2011

Guardiola ha scelto: Barça e poi Qatar, altro che Inter

print-icon
pep

Il tecnico del Barcellona sarebbe tentato dai petrodollari del Qatar

Secondo la stampa spagnola il tecnico guiderà i blaugrana ancora un altro anno, poi si prenderà un periodo sabbatico di 12 mesi e, infine, nel 2012-2013 sarà il ct della nazionale asiatica per 36 miloni all'anno. LE FOTO DEL BARCELLONA CAMPIONE

LE FOTOBarça campione, blaugrana sul tetto d'Europa - Abidal vince due volte: contro il cancro e per la coppa - Barça a ritmo di Piquéton, i blaugrana al concerto di Shakira - Qatar, quegli stadi nel deserto -

La prima volta di un Mondiale in Medioriente

Secondo Marca Pep Guardiola ha già deciso quale sarà il suo futuro e lo ha detto "al suo circolo di intimi": guiderà il Barcellona ancora per un anno, poi si prenderà un periodo sabbatico di 12 mesi, e infine, nella stagione 2012-2013, sara' il ct della nazionale del Qatar. Per il quotidiano sportivo spagnolo il già mitico allenatore blaugrana - 10 'tituli' in tre anni, fra cui due Champions, tre Liga, un Mondiale dei club, tre supercoppe - non intende allenare altre squadre in Europa, per non doversi confrontare con il 'suo' Barca.

Quindi non prevedrebbe nei suoi piani l'Inter o il Manchester United. Rispetterà il contratto firmato con il presidente blaugrana Sergio Rosell e andrà avanti fino al termine della prossima stagione. Poi, scrive Marca, prenderà un anno sabbatico, "per togliersi lo stress di restare sempre ai massimi livelli", e quindi dovrebbe accettare l'offerta "stratosferica" che gli avrebbe fatto il presidente della federazione del Qatar lo sceicco Hamad bin Khalifa Bin Ahmad Al Thani: uno stipendio di 36 milioni di euro netti all'anno per dirigere la nazionale dell'emirato.

Dopo, secondo Marca, Guardiola potrebbe tornare a Barcellona. Questa volta però non come allenatore, bensi come presidente del Barca. "Non c'è il minimo dubbio che trionferebbe se si presentasse per dirigere il Barcellona" spiega il quotidiano.

Commenta nel Forum del Calcio Internazionale