Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
10 giugno 2011

Napoli, Campagnaro sta meglio: esce dalla terapia intensiva

print-icon
hug

Il difensore del Napoli Hugo Armando Campagnaro sta meglio, "non ci sono fratture, ma solo brutte contusioni" rassicura lo zio dell'argentino dopo il tremendo incidente che è costato la vita a 3 persone

Lo zio del difensore argentino rassicura amici e tifosi in seguito al tragico incidente costato la vita a tre persone. Arrivano anche gli auguri di Cristiano Lucarelli: ""Forza Hugo, sei un leone". VIDEO

Campagnaro, schianto in Argentina. Tre morti, lui sta bene

"Fortunatamente Hugo sta molto meglio, non ci sono fratture, ma solo brutte contusioni. Oggi uscirà dalla terapia intensiva". Sergio Castillo, zio di Hugo Campagnaro, fornisce informazioni rassicuranti sulle condizioni del calciatore argentino, coinvolto ieri in un drammatico incidente stradale nel quale hanno perso la vita 3 persone.

"Il medico personale di Hugo gli ha detto della morte dell'amico, ora bisogna parlare molto con lui, sarà una situazione difficile, il paese natio di Hugo è piccolissimo, si conoscono tutti e non è una situazione semplice da vivere. Hugo è cosciente e tra due o tre giorni uscirà dall'ospedale e tornerà a casa", spiega a Radio Kiss Kiss Napoli.

"E' dispiaciutissimo per la perdita del suo amico, lo conosceva da quando era nato, visto anche le piccole dimensioni del paese in cui vivevano. Dovrà farsi forza e dovremmo dargli tutti una mano a riprendersi. Domani mattina andrò da Hugo e da sua moglie per vedere se ci saranno stati miglioramenti. Per assurdo sarebbe meglio che Hugo tornasse al più perso in Italia, a Napoli per concentrarsi meglio sul calcio e cercare di dimenticare questa avventura terribile", conclude.

Gli auguri di Lucarelli - "Forza Hugo, sei un leone". Cristiano Lucarelli ai microfoni di Radio Marte lancia un messaggio a Campagnaro e fa sentire l'affetto della squadra dopo l'incidente stradale nel quale è rimasto coinvolto il difensore argentino. "Appena abbiamo saputo la notizia abbiamo raccolto più informazioni possibili - dice Lucarelli - Eravamo a Capri io ed alcuni giocatori azzurri e volevamo andar via per raggiungere Hugo. Poi abbiamo contattato i compagni sudamericani ed abbiamo saputo che Hugo stava abbastanza bene ed abbiamo tirato un sospiro di sollievo". "Ora dovrà affrontare una prova difficilissima che la vita gli ha messo davanti. Ma Hugo ce la farà, è un leone in campo e saprà esserlo nella vita", ha concluso Lucarelli.

Campagnaro sotto choc? dì la tua nel Forum del Napoli