Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
02 luglio 2011

Argentina, esordio flop. Ma non sempre è un dramma

print-icon
arg

Argentina-Bolivia 1-1. Esordio negativo per la Selección (Foto Getty)

Per la Selección la Copa America inizia con un brutto pareggio in rimonta (1-1) contro la Bolivia. Aguero, obiettivo della Juve, salva la faccia all'Albiceleste. Tanti, però, i trionfi delle nazionali dopo una partenza difficile. GLI HIGHLIGHTS

Così Brasile-Venezuela su Sky - Gioca alla Fantacopa

Copa America 2011 - lo Speciale - il Calendario - le pagelle di Argentina-Bolivia

Rivivi la cronaca di ARGENTINA-BOLIVIA, la gara d'esordio


di ALFREDO ALBERICO

Sono bastati novanta minuti, solo novanta minuti, i primi della Copa America 2011, a deprimere l'Argentina del pallone. La Selección ha pareggiato malamente contro la Bolivia, tra l'altro in rimonta (1-1), ed è già finita sotto processo. Dito puntato contro la difesa disegnata dal ct Sergio Batista, affondata a inizio ripresa sotto i colpi, anzi uno e di tacco, di Edivaldo Rojas. Sul banco degli "imputati" finiscono soprattutto le stelle, a partire da Messi, di certo non la 'Pulce' atomica ammirata nelle ultime stagioni a Barcellona. Irriconoscibile Tevez, schierato tra i titolari, evanescente anche Ezequiel Lavezzi.

A brillare è stato il solo Sergio Aguero. E' il gol del "Kun" a salvare l'Albiceleste da uno storico smacco, un "disastro" come ha titolato l'edizione online di 'Marca'. Un po' meno disteso sarà invece il volto di Marotta, dg della Juventus, che da settimane è al lavoro per portare Aguero dall'Atlético Madrid alla Torino bianconera: gli spagnoli chiedono 40 milioni, la Juve ne offre 30. Eppure la sensazione è che il "golazo" contro la Bolivia potrebbe modificare, complicandola, la situazione. 

Ciò che non cambia è invece l'analisi su un'Argentina confusa, apparsa allo sbando. Ma la storia del calcio racconta che non sempre gli esordi flop in competizioni importanti come questa preannunciano un infausto destino. Nel 1982, l'Italcalcio di Enzo Bearzot collezionò ben due pareggi (contro Polonia e Perù), diffondendo depressione e pessimismo, prima di diventare protagonista di una indimenticabile cavalcata mondiale.

Stesso copione, anzi peggiore, nell'estate 2010. Nel match inaugurale di quel Mondiale, sotto il sole del Sud Africa, a sciogliersi come la cioccolata non fu la Svizzera ma la Spagna (1-0). Un ko dal quale la squadra di Vicente Del Bosque riuscì a trovare gli stimoli per non farsi scappare il suo primo titolo iridato. E allora in Argentina possono stare più tranquilli, la lunga estate della Copa America è solo all'inizio.

Leggi anche:

Copa America al via. E già si contano i primi arresti

Copa America, la vigilia: Argentina-Bolivia, la Selección comincia con Tevez
Juve, fai presto: la Copa America può allontanare Aguero

Foto
: Copa America, astri e stelle nascenti

Video: La Copa America di Shakira, il video "Rabiosa"