Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 luglio 2011

Rigori fatali: Argentina e Brasile, quei maledetti 11 metri

print-icon
ela

Il rigore fallito da Elano: è il primo dei quattro errori brasiliani dal dischetto contro il Paraguay (Getty Images)

I verdeoro interrompono una striscia di successi dal dischetto tra cui il Mondiale '94 contro l'Italia e la Coppa America 2004 proprio contro l'Argentina. Che ha un rapporto complicato con i rigori: nel 2006 fu eliminata dalle parate del tedesco Lehmann

Gioca alla Fantacopa

Copa America 2011
- lo Speciale - il Calendario

di Luciano Cremona

Ci avranno pensato sicuramente. Quando anche l'ultimo tiro dal dischetto era stato calciato argentini e brasiliani avranno sicuramente pensato alla sfortuna, al dio del calcio. E magari hanno anche rimpianto la monetina. Quella che aveva fatto sorridere Giacinto Facchetti (che proprio oggi avrebbe compiuto 69 anni) nel 1968, nella ripetizione della semifinale degli Europei contro l'Urss: negli spogliatoi del San Paolo Giacinto scelse testa. La prima monetina lanciata dall'arbitro finì sotto la pedana della doccia. Non la raccolse, ne lanciò un'altra e gli azzurri volarono in finale. Qui, sì, fortuna.

Argentina e Brasile, invece, hanno salutato la Coppa America più per propri demeriti che per sfortuna. Certo, i verdeoro sono stati eliminati dal Paraguay al termine di una partita stregata, fatta di cento tiri e zero gol, nemmeno dal dischetto. L'Argentina, invece, piange l'errore di Tevez. Ma soprattutto le due grandi si sono inchinate a due super portieri come Muslera e Justo Villar, eroi nazionali che hanno infranto il sogno di tutti di vedere una finale tra verdeoro e albiceleste.

Vedere quattro brasiliani fallire quattro rigori consecutivi è però già materiale da inserire nei manuali di storia del calcio. Dagli undici metri i verdeoro avevano quasi solo ricordi felici. Quello più bello, contro gli azzurri, risale al 1994, alla finale del mondiale americano. Il sole cocente di Pasadena abbagliò solo Marcio Santos (Pagliuca parò), poi Romario, Branco e Dunga e gli errori di Baresi, Massaro e Albertini consegnarono la coppa al Brasile. Nel 1998, in Francia, a capitolare contro i brasiliani dal dischetto fu l'Olanda, in semifinale. Si presentarono, senza fallire, Ronaldo, Rivadlo, Emerson e Dunga. Infallibili, questi brasiliani. Come anche nel 2004, finale proprio della Coppa America, contro l'Argentina. Adriano, Edu, Diego e Juan non sbagliarono, Julio Cesar iniziò a costruire la sua leggenda parando il tiro a D'Alessandro e guardando il pallone calciato da Heinze finire fuori. Calcio spettacolo anche dal dischetto, fino alla sciagurata sequenza contro il Paraguay. Tra zolle malferme e un Justo Villar in versione stregone la magia verdeoro dagli undici metri è svanita.

Dolce e amaro il rapporto con il dischetto per gli argentini. Nel 1990, a casa nostra, batterono la Jugoslavia ai rigori, prima di eliminare l'Italia, in semifinale: Maradona e compagni non sbagliarono, Donadoni e Serena sì. Ma il dio del calcio aveva preparato la vendetta: e dagli undici metri, in finale, Brehme consegnò la coppa alla Germania. Detto della Coppa America del 2004, Nel 2006 l'Argentina tornò a casa dalla Germania sconfitta dal dischetto dalle parate di Jens Lehman, portiere che teneva nei calzettoni un bigliettino con le indicazioni su dove tuffarsi, a seconda dei rigoristi avversari. Intuì tutti i tiri, parando quelli di Ayala e Cambiasso.

Anche il Mondiale donne ha avuto un esito dal dischetto, come era successo solo nel 1999. All'epoca vinsero gli Stati Uniti, sulla Cina. Questa volta le americane hanno pianto. A far festa, il Giappone. E se per l'Italia i maledetti rigori (Italia '90, Usa '94, Francia '98, Austria-Svizzera '08) sono stati mitigati, e non poco da Euro '00 ma soprattutto dalla finale di Berlino del 2006, resta sempre un interrogativo: è solo questione di fortuna? John Terry, scivolato sull’erba del Luzhniki Stadium di Mosca proprio mentre stava per consegnare la Champions al Chelsea direbbe assolutamente di sì.

Guarda anche:
Copa ammazzagrandi: il Paraguay elimina il Brasile ai rigori
Argentina, Copa amara. Ko ai rigori, Uruguay in semifinale

Chi vincerà la Copa? Fai il tuo pronostico sul Forum