Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 luglio 2011

Paraguay-Venezuela, il derby dei presidenti-tifosi

print-icon
ven

La seconda semifinale della Copa America mette di fronte due nazionali, due stati, ma soprattutto due primi ministri che sono agli antipodi. Da una parte c'è l'ex vescovo Fernando Lugo, dall'altra l'ex militare Hugo Chavez. GUARDA IL VIDEO

Gioca alla Fantacopa

Clicca il sondaggio bellezze latine

Copa America 2011
- lo Speciale - il Calendario

di Christian Giordano

Paraguay-Venezuela non è solo la semifinale di Copa América. È un derby fra presidenti-tifosi che più diversi non si può: l'ex vescovo Fernando Lugo e l'ex militare Hugo Chàvez. Da una parte, il secondo presidente di sinistra nella storia del Paraguay, il primo dopo 61 anni di governo del Partito Colorado, quello dei 35 anni di dittatura Stroessner.
Dall'altra l'amico di Maradona e di Fidel e della presidentessa argentina Kirchner-Fernandez, il nemico storico di Bush. Due leader tutt'atro che silenziosi, Lugo e Chàvez. Il primo tifoso guaranì adora il calcio. Al Mondiale sudafricano, si faceva intervistare con la camiseta albirroja. In mezzo ai "fedeli", come quando salvava anime a San Pedro, la diocesi più è povera del Sudamerica.

Chavez, anche dall'ospedale cubano dove il 10 giugno è stato operato per un tumore, la Vinotinto la segue in tv con la tuta della nazionale personalizzata. Due presidenti pronti a scendere in campo, anche fuor di metafora. Perché dietro tanta passione c'è, anche, la propaganda. "Siete dei leoni. Ancora una volta si è imposta la grinta guaranì, andremo in finale'' si legge in una nota ufficiale di Lugo.

Più tecnologico Chavez, che su twitter ha postato fiumi di retorico entusiasmo: "Gloria al popolo bravo! Rendiamo il supremo tributo ai nostri ragazzi della gloriosa Vinotinto! Viva Venezuela!" Nazionalizzato il petrolio, quattro anni fa portò la Copa América nell'unico paese sudamericano dove comanda il beisbol. Adesso sogna di vincerla. Ma chi meglio di Lugo sa che la fede non sempre fa miracoli.