09 settembre 2011

Gol e spettacolo a San Siro, Milan-Lazio finisce 2-2

print-icon
mil

L'esultanza di Cissé dopo la rete del momentaneo 0-2 biancoceleste (Getty)

Il primo anticipo della seconda giornata di Serie A, che di fatto inaugura il campionato 2011-12, si chiude in parità. Succede tutto nel primo tempo. Al doppio vantaggio biancoceleste firmato Klose-Cissé i rossoneri rispondono con Ibra e Cassano. LE FOTO

FOTO - La prima volta non si scorda mai: gli esordienti in Serie A - Quando la panchina scotta: le quote sugli esoneri in Serie A... - Proclami e promesse, via alla caccia allo scudetto - Gallina vecchia fa buon brodo: gli anziani della A - Quando la panchina scotta. Ecco le quote degli esoneri

Serie A, così in campo: le probabili formazioni

La cronaca azione per azione


LE PAGELLE

MILAN-LAZIO 2-2
12' Klose (L), 21' Cissé (L), 29' Ibrahimovic (M), 33' Cassano (M).

di LUIGI VACCARIELLO

Bentornata Serie A. Archiviate le scorie dello sciopero che ha lasciato i tifosi senza calcio il weekend del 26-27 agosto, il campionato comincia come meglio non poteva: con gol e spettacolo. Miglior ristoro gli affamatissimi appassionati del pallone non potevano chiedere. A San Siro Milan e Lazio si affrontano a viso aperto per la gioia degli attaccanti. Il 2-2 con cui si è chiuso il primo tempo (e poi l’incontro) infatti porta le firme delle due coppie d’attacco. Klose e Cissé si presentano come meglio non potevano. Il tedesco, ma soprattutto il francese hanno rappresentato per la difesa rossonera, che ha mostrato più di qualche affanno, un test di tutto rispetto in vista del match d’esordio in Champions del Camp Nou di martedì.

I campioni d’Italia hanno sofferto la partenza sprint degli uomini di Reja, ma grazie alla classe di campioni del calibro di Cassano e Ibrahimovic, apparso ancora non al massimo della condizione nonostante il gol, sono riusciti a rimettere le cose apposto già prima dell’intervallo. Chi si aspettava un Milan straripante, subito, ha visto tradite le proprie attese. I rossoneri sono apparsi ancora imballati e indietro di condizione. Ibra e Boateng non hanno brillato come al solito. Aquilani, gettato subito nella mischia da Allegri, non è parso particolarmente a suo agio nei meccanismi rossoneri quanto nelle grazie di uno stadio particolarmente esigente come quello di San Siro. Il tecnico toscano, che ha perso Gattuso al 20’ (non utilizzabile in Champions per squalifica, ndr) per uno scontro fortuito con Nesta che l’ha costretto ad un ricovero in ospedale per problemi alla vista, può sorridere però grazie a un Cassano come mai visto prima in rossonero.

La Lazio dal canto suo invece ha dimostrato che il nostro campionato è tutt’altro che chiuso. I biancocelesti hanno messo in evidenza anche San Siro di essere una formazione compatta e ordinata che a tratti può diventare micidiale come emerso nelle prime uscite europee estive. Il campionato però è ancora lungo e fortunatamente è solo all’inizio. Bentornata Serie A.

Milan e Lazio: 2-2! Come è stata la prova di rossoneri e biancocelesti? Discutine nei forum

Il meglio della Serie A

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Tutti i siti Sky