15 settembre 2011

Milan, Galliani: "Col Napoli non sarà sfida scudetto"

print-icon
gal

Per il dirigente rossonero manca ancora tanto alla fine del campionato e quindi è impossibile fissare degli obiettivi. E sulla Champions: "Stesso risultato della squadra di Mazzarri, solo che noi abbiamo giocato contro la squadra più forte del mondo"

Le statistiche del Milan - Le probabili formazioni della terza giornata di campionato

Guida tv: così Napoli-Milan domenica su Sky

Per l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani è "eccessivo" definire sfida scudetto quella contro il Napoli, che arriva "alla seconda giornata di campionato". Il dirigente rossonero, intervistato da Sky Sport, ha sottolineato che "il Milan ha fatto in Champions quello che ha fatto il Napoli, solo che noi abbiamo giocato contro la squadra più forte del mondo".

Galliani ha poi esaminato la situazione infortuni del Milan: "Ci mancheranno Boateng, Ambrosini, Ibrahimovic, Gattuso e Robinho, a parte Pippo Inzaghi e Flamini. Avremo tante assenze ma abbiamo altri giocatori. Le assenze ci sono state anche lo scorso anno". Una menzione particolare Galliani ha voluto farla per Nesta: "E' un grandissimo campione e ha 35 anni. Messi ne ha molti di meno. Quando Nesta è in forma costituisce con Thiago Silva la coppia di centrali più forte al mondo".

"Abbiamo due campioni come Pato e Cassano. Pato - ha aggiunto Galliani - ha 22 anni, pensate che margini di miglioramento ha. El Shaarawy è la terza punta, anche il piccolo Boateng non sta bene, ma io non faccio l'allenatore, faccio già tante cose al Milan, però avendo Pato e Cassano, El Shaarawy andrà in panchina".

Come andrà la stagione rossonera? Discutine nel forum