Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 settembre 2011

Ultrà serbi: pena confermata per Bogdanov e i suoi complici

print-icon
arr

Co0nfermata la pena per gli ultrà serbi che causarono incidenti l'8 ottobre 2012 a Genova in occasione di Italia-Serbia

Gli pseudo-tifosi avevano causato disordini e la sopsensione del match Italia-Serbia lo scorso 8 ottobre ed erano stati condannati al carcere. Le sanzioni, che vanno dai 2 anni e 3 mesi ai 3 anni e 3 mesi sono state ribadite dal Tribunale ligure

FOTO - Tifo violento, l'altra faccia del pallone
12 OTTOBRE 2010 - Italia-Serbia: niente calcio, vince la violenza

Pena confermata in appello, a Genova, per i quattro tifosi serbi che la sera del 12 ottobre scorso si resero responsabili dell'interruzione della partita Italia-Serbia, valevole per le qualificazioni europee che si disputava nello stadio Ferraris del capoluogo ligure. La conferma era stata chiesta dal pg Luigi Cavadini Lenuzza. Si tratta di Ivan Bogdanov per il quale sono stati confermati 3 anni e 3 mesi, Sradan Jovetic (2 anni e 6 mesi), Danijel Janjic (2 anni e 8 mesi) e Nikola Klickovic (3 anni di reclusione).

Le accuse a carico dei quattro sono resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e reati legati alla legge 401 del 1989 che regolamento il comportamento durante gli avvenimenti sportivi.

Guarda anche:

L'INTERVISTA AL BRACCIO DESTRO DI ARKAN: "Con me, lui e Milosevic non sarebbe successo"
Lettera di un papà allo stadio: io, nauseato dal mio Paese
Ivan "la Bestia" irrompe su Facebook: migliaia i fan
Ultras Serbia, se l'estrema destra condiziona la politica
Polemica a distanza, il Viminale: "La Serbia non ci ha segnalato i rischi"

Italia-Serbia: gli scontri dai filmati su You Tube


Caso Bogdanov, diete la vostra nel Forum del Calcio Internazionale