Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
29 settembre 2011

Udinese, pari in extremis. La Lazio cade a Lisbona

print-icon
spo

L'Udinese ha pareggiato sul campo del Celtic di Glasgow nella seconda giornata di Europa League (Foto Getty)

Europa League. Nella seconda giornata della fase a gironi, i bianconeri pareggiano 1-1 in casa del Celtic Glasgow. Gara decisa da due rigori: scozzesi avanti al 3' con Ki Sung-Yong, gol friulano all'88 con Abdi. Klose non basta, biancocelesti battuti 2-1

FOTO: L'altra Europa: l'Italia tifa per Lazio e Udinese

C'era preoccupazione per l'Udinese "2" impegnata al Celtic Park di Glasgow per la seconda partita del Gruppo I di Europa Legaue. Invece la 'banda' di Guidolin - una delle squadre più giovani impegnate in Europa - non ha deluso ed è uscita dall'arena scozzese con un buon pari. Nel Gruppo D, invece, sconfitta la Lazio di Reja sul campo dello Sporting Lisbona. Succede tutto nel primo tempo, ma ai capitolini non basta il momentaneo pareggio di Klose.

CELTIC G.-UDINESE 1-1

3' rig. Ki (C), 43' st rig. Abdi (U)


Guidolin arriva alla trasferta di Lisbona con un turn over forzato: senza capitan Di Natale, tenuto prudenzialmente a riposo, con Floro Flores e Barreto ancora infortunati e con Benatia, Armero, Pinzi, Asdamoah e Isla in panchina l'Udinese schierata a Glasgow sembrava veramente una 'primavera'. Ma i friulani non hanno deluso. Sono andati subito sotto su rigore, ma poi, lentamente, hanno incominciato a prendere in mano il gioco e quando, nel secondo tempo, Guidolin ha schierato Isla, Benatia e Armero la musica è cambiata e per il Celtic non c'è stato nulla da fare.

Il gol del pari è giunto su rigore, ma il risultato  tutto meritato anche se il migliore in campo è stato Handanovic. Il portierone sloveno, infatti, si è superato in almeno quattro occasioni chiudendo la porta ai 'ragazzi' del Celtic. L'Udinese parte male. La difesa va subito in affanno tanto che Ekstrand stende Hooper per un calcio di rigore sacrosanto. Il coreano Ki Sung-Yong non sbaglia e porta in vantaggio il Celtic dopo tre minuti. I friulani accusano il colpo e non riescono a risalire e nemmeno a ripartire in velocità per mettere in difficoltà gli scozzesi.

Nella ripresa ancora Handanovic, portiere dell'Udinese, sugli scudi con una grande parata su tiro di Mulgrew. Friulani più propositivi sulla fascia destra con gli ingressi di Benatia e Isla, Il pari arriva al 43' con un rigore trasformato da Abdi concesso per fallo di Hooper su Neuton. Poi i friulani si chiudono. L'ultima occasione è del Celtic, ma a Ki Sung-Yong dice ancora di no l'estremo difensore bianconero.

SPORTING L.-LAZIO 2-1
21' pt Wolfswinkel (S), 40' pt Close (L), 47' pt Insua (S)

Allo stadio Arvalade di Lisbona, la Lazio cede 2-1 sul campo dello Sporting e incassa la prima sconfitta nel torneo continentale. Portoghesi a segno con Van Wolfswinkel e Insua (poi espulso); per i laziali Klose per il pari momentaneo. Poroghesi insidiosi in attacco con il tridente composto da Capel, Carrillo e il bomber Van Wolfswinkel; Lazio con Hernanes dietro le punte Klose e Rocchi. Avvio di gara con gioco sostanzialmente equilibrato fino al minuto 21: lo Sporting sbloccava il punteggio con la splendida deviazione al volo di tacco di Van Wolfswinkel (preciso cross dalla sinistra di Capel) che ingannava Marchetti e terminava in fondo al sacco.

Al 39' la Lazio pareggiava: calcio di punizione di Hernanes e deviazione vincente, in spaccata, di Klose ad infilare il portiere lusitano. Al 44' Sporting pericoloso con il diagonale
di Van Wolfswinkel che terminava di poco fuori. Al 46' la seconda rete dei portoghesi: gran tiro al volo di Insua e Marchetti battuto. Nella ripresa Reja (espulso nell'intervallo dal direttore di gara ha seguito il secondo tempo dalla tribuna) inseriva l'attaccante francese Cissè al posto Klose. Al 5' Sporting in inferiorità per l'espulsione di Insua (doppia ammonizione) per un fallo ai danni di Gonzalez. Lazio pericolosa al minuto 12 con il diagonale di Cissè di poco fuori. Reja inseriva anche Sculli (al posto di Brocchi) e l'ex Genoa si trovava sui piedi una chiara occasione ma alzava troppo la mira da buona posizione. Lazio vicina al pareggio al 31': Sculli da buona posizione girava al volo ma trovava la respinta di Rui Patricio. La palla arrivava sui piedi di Konko che da pochi metri calciava incredibilmente sulla traversa.

Episodio dubbio al 44', con Sculli che cadeva in area ma l'arbitro belga non concedeva il penalty e ammoniva il laziale per simulazione. Minuti finali senza altri sussulti. La Lazio in due giornate racimola solo un punto dopo il pareggio casalingo all'esordio contro il Vaslui. Prossimo impegno per i biancocelesti di Reja il 20 ottobre in casa dello Zurigo.

Guarda anche:

Europa League: orgoglio Udinese, sorride a metà la Lazio

Champions League: il bilancio della seconda giornata

Lazio e Udinese in Europa League, che possibilità di passaggio del turno hanno?