28 gennaio 2012

Serie A, poco spettacolo a Catania. Col Parma finisce 1-1

print-icon
cat

Tra Catania e Parma, anticipo della 20a giornata di Serie A, finisce 1-1 (Foto Getty)

L'anticipo della 20a giornata di Serie A, la prima di ritorno, si chiude in parità. Un grande gol di Bergessio sblocca il risultato per i siciliani e non fa rimpiangere Maxi Lopez, ormai rossonero. Per la squadra di Donadoni rete di Modesto

DOSSIER - Errori ed orrori arbitrali in Serie A

APPROFONDIMENTI - Lo Speciale Calciomercato - Arrivi e partenze: il tabellone del calciomercato

LE PAGELLE


CATANIA-PARMA 1-1

Bergessio 33' pt (C), Modesto 43' pt (P)

Guarda la cronaca dei match


Catania-Parma apre le danze del girone di ritorno di Serie A. La 20a giornata comincia al Massimino con un incontro che ha il sapore di salvezza. Minuto di silenzio – e lutto al braccio per gli etnei - prima del fischio d’inizio per la scomparsa del presidente onorario del Catania, Marcoccio.

La squadra di Montella, orfana di Maxi Lopez che domenica a San Siro indosserà già la maglia rossonera, ha bisogno dei tre punti per allontanare qualsiasi pensiero di crisi. Il Parma di Donadoni cerca la vittoria per mettersi al riparo in classifica e fare l’impresa: sconfiggere per la prima volta nella storia il Catania in trasferta. Soddisfazione divisa a metà. Un punto a testa, si chiude 1-1.

Partita forse sotto le attese, vista la posta in palio, ma il bel gioco non manca. Bergessio non fa rimpiangere Maxi Lopez, anzi sembra proprio volerne essere l’erede. E con un bellissimo diagonale di sinistro, in dubbio fuorigioco, l’argentino infila la rete del vantaggio per gli etnei. Il Parma non subisce, reagisce e centra il pareggio con la rete di Modesto.

Secondo tempo senza troppe emozioni. Il Parma, che mette in campo il nuovo acquisto Jonathan, schiera lo stesso schema dei siciliani. Poco lo spettacolo in campo. La partita diventa bloccata e si spegne sul finale. Nessun colpo di scena al Massimino. E neppure in classifica. Montella e Donadoni non possono ancora tirare il fiato.