08 febbraio 2012

Quel che resta di Catania-Roma non cambia nulla: finisce 1-1

print-icon
cat

Spolli e Lamela impegnati nel recupero di Catania-Roma (Getty)

Al Massimino si sono giocati i rimanenti 25 minuti della sfida interrotta lo scorso 14 gennaio per terreno impraticabile. Le squadre di Montella e Luis Enrique hanno dato spettacolo, ma il risultato non è cambiato. Finisce in pareggio

DOSSIER - Errori ed orrori arbitrali in Serie A

FOTO: quando il calcio si arrende alla neve

APPROFONDIMENTI - Lo Speciale Calciomercato - Arrivi e partenze: il tabellone del calciomercato

Guarda la cronaca del match



Una partita post mercato, ma per la quale il mercato non è mai esistito: il paradosso temporale di Catania-Roma, sospesa lo scorso 14 gennaio (a mercato in corso) e ripresa dal minuto 20 del secondo tempo sul risultato di 1-1 a trattative chiuse da un pezzo, si è concluso con un nulla di fatto. In 25 minuti più recupero non si è segnato, ci sono state tre ammonizioni e le squadre non si sono risparmiate, rischiando la rete del vantaggio e dando vita a un mini spettacolo degno di nota, sulla scia della frazione di gara disputata a gennaio. 1-1 era, 1-1 è rimasto.

Non fosse mai stata interrotta, Catania-Roma, forse Giammario Piscitella (classe '93, punta della Primavera giallorossa) mai si sarebbe trovato in campo... dall'inizio, o per meglio dire alla ripresa, di una partita così: Luis Enrique però ha avuto coraggio, schierando una prima linea formata dal debuttante assieme a Borini e Lamela. Tre attaccanti che, assieme, sommano appena 60 anni. Il dato più significativo, in fondo, è proprio questo.

Etna in eruzione, la Roma bloccata in aeroporto
- C'è anche la Roma tra le "vittime" dell'Etna: la ripresa dell'attività eruttiva del vulcano, con l'emissione di cenere lavica, che ha portato alla chiusura dell'aeroporto di Catania ha bloccato la squadra giallorossa che è rimasta nel capoluogo etneo. La società giallorossa sta valutando soluzioni alternative, ma con molto probabilità, a meno di riapertura dello scalo, per oggi resterà in Sicilia.