Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 marzo 2012

Il Corinthians si arrende, rescisso il contratto con Adriano

print-icon
adr

Adriano non è più un giocatore del Corinthians (Getty)

Il club di San Paolo ha comunicato di aver risolto consensualmente il rapporto che lo legava all'ex attaccante di Inter, Parma, Fiorentina e Roma. L'ex Imperatore è stato accusato di scarso impegno e di avere una condizione fisica scadente

FOTO - Grasso è bello. Più a carnevale che nello sport...

Neanche il Corinthians è riuscito a rilanciare l"Imperatore'. Adriano Leite Ribeiro fallisce l'ennesima chance che gli aveva dato il club di San Paolo, nel suo Brasile. Il "Timao" ha cercato di ritrovare il campione di una volta, ma alla fine si è dovuto arrendere e nella notte italiana ha annunciato la rescissione del contratto con l'ex attaccante di Inter, Parma, Fiorentina e Roma. Già fuori rosa per una condizione di forma ritenuta non accettabile dallo staff tecnico, ieri le due parti hanno trovato l'accordo per la risoluzione consensuale del contratto. Adriano, dunque, lascia il Corinthians un anno dopo il suo arrivo, al suo attivo 8 gare, 2 gol e una serie infinita di polemiche tra mancate presentazioni agli allenamenti, infortuni e incomprensioni con il tecnico Tite.

Nell'ultima gara contro il Guarani l'ex nazionale verdeoro non è stato convocato. "E' fuori dalla squadra, non si è allenato come avrei voluto durante la settimana, senza intensità, qualità, voglia e impegno", le parole di un infastidito Tite, deluso dalle tante occasioni sprecate da Adriano. Il contratto era valido fino al giugno del 2012, ma il Corinthians ha spinto per la rescissione anticipata, trovando l'accordo (anche se i dettagli sono ancora da definire) con il 30enne giocatore che in carriera ha vestito le maglie di Flamengo, Inter, Fiorentina, Parma, San Paolo, Roma e Corinthians.