Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 marzo 2012

"E' rigore". E la squadra della polizia picchiò l'arbitro...

print-icon
arb

Un arbitro sta fischiando il rigore. Per la cronaca, non è quello picchiato in Pakistan... (Getty)

E' accaduto a Karachi, in Pakistan, durante un incontro di National Challenge Cup tra Krl e Pakistan Police. Al decimo minuto il direttore di gara ha fischiato un penalty, ma sei calciatori-poliziotti non hanno digerito la sanzione. Gara sospesa

DOSSIER: Errori ed orrori arbitrali in Serie A

NEWS:
Il difficile (e pericoloso) mestiere dell'arbitro...

di Lorenzo Longhi

"Rigore è quando arbitro fischia", sosteneva in maniera lapalissiana Vujadin Boskov. Non sempre, tuttavia, chi è in campo è d'accordo con la decisione del giudice supremo del rettangolo verde e a volte capita che dia in escandescenze. Succede dappertutto e, pochi giorni fa, è accaduto anche a Karachi, in Pakistan, in una sfida valida per la National Challenge Cup 2012, dove sei calciatori sono stati squalificati per sei giornate e hanno ricevuto 230 dollari di multa ciascuno, cifra non esattamente bassa per chi vive in quei luoghi.

Quello che non abbiamo ancora detto, però, è che i... cattivi sono stati sei poliziotti, alla faccia del fair play e del rispetto dell'ordine e delle regole. Si stava infatti giocando la sfida tra la squadra della Pakistan Police e i campioni uscenti del Krl quando, al decimo minuto, l'arbitro internazionale Irshad-ul-Haq ha concesso un rigore al Krl per un netto fallo in area. Il fischio ha scatenato un putiferio: dopo avere protestato con il direttore di gara, sei calciatori-poliziotti hanno cominciato a spingerlo quindi a picchiarlo, costringendo il commissario di gara Iqbal Baloch Junior a sospendere immediatamente l'incontro.

Il duro mestiere dell'arbitro. Discutine nei nostri forum