Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
24 marzo 2012

Lo Stoke frena il City. Vincono Barça e Real

print-icon
man

Pareggio tra lo Stoke City e il Manchester City (Getty)

La squadra di Mancini ha perso due punti preziosi nella corsa al titolo in Premier League non andando oltre l'1-1. Lo United, impegnato lunedì contro il Fulham, potrà allungare. In Liga, vittoria per le due squadre in vetta

STATISTICHE 2011-12: Premier League - Bundesliga - Liga

FOTO - Su Twitter tanti i messaggi per Muamba. Il mondo dello sport prega per lui - Roma-Genoa, in campo per Abidal e Muamba

Il Manchester City ha perso due punti preziosi nella corsa al titolo non andando oltre l'1-1 nella trasferta sul campo dello Stoke City in un incontro della 30esima giornata di Premier League. Il pareggio consente alla squadra di Mancini di affiancare momentaneamente lo United a quota 70, ma i cugini giocheranno lunedì in casa con il Fulham e potrebbero approfittarne per allungare, a otto giornate dalla fine del campionato. Il City, come già nell'ultimo incontro, si è trovato a rincorrere dopo un gol-capolavoro costruito in cinque tocchi aerei dallo Stoke e realizzato da Crouch al 14' st. Il pareggio porta la firma di Yaya Tourè, che ha infilato la porta da lunga distanza al 31'. A differenza della gara vinta in extremis con il Chelsea, stavolta nessuno ha trovato la via delle rete decisiva, a conferma delle difficoltà che Balotelli e compagni trovano in trasferta, dove hanno raccolto solo 8 punti nelle ultime 8 giornate. Torna in campo il Bolton, fermo da una settimana dopo la partita di FA Cup interrotta per il grave malore che ha colto il centrocampista Fabrice Muamba. La squadra e tutti i tifosi hanno tributato al giocatore - che ha per fortuna superato la crisi provocata da un arresto cardiaco avviando un lento recupero - un ampio omaggio a inizio gara, dedicandogli poi la vittoria per 2-1 sul Blackburn. L'Arsenal ha rafforzato il suo terzo posto grazie alla vittoria sull'Aston Villa e al contemporaneo pareggio a reti bianche del Tottenham sul campo del Chelsea. Il Liverpool  stato sconfitto in casa (2-1) dal Wigan.

LIGA -
Dopo due pareggi consecutivi e una raffica di espulsioni e squalifiche, il Real Madrid ha ritrovato la retta via in campionato con un'ampia vittoria sulla Real Sociedad. Il 5-1 finale, condito dalle doppiette di Cristiano Ronaldo e Benzema, scaccia ogni incubo e, soprattutto, frena la rincorsa del Barcellona, che ha fatto il suo dovere andando a vincere 2-0 a Maiorca ma resta a sei lunghezze di distanza dai madrileni. Per i blaugrana è andato in gol anche Messi, che ha così evitato il sorpasso del bomber portoghese delle merengues. L'asso argentino e Cristiano Ronaldo hanno segnato entrambi 35 reti in 30 turni di campionato e il loro personale duello, dopo i risultati di oggi, rischia di diventare l'unico motivo di interesse. Il Real, nonostante la vittoria, continua nel suo atteggiamento di "grande offeso" e nessuno, tra giocatori e tecnici, si è presentato alla stampa. Ha parlato, in compenso, il vicepresidente Emilio Butragueno, sostenendo che "la partita di mercoledì con il Villarreal (finita 1-1 a suon di cartellini rossi, ndr) è quantomeno strana, è il minimo che posso dire. Per questi rimaniamo prudenti".  

BUNDESLIGA -
Mario Gomez ha segnato il gol stagionale complessivo n. 100 del Bayern Monaco in occasione della vittoria per 2-1 sull'Hannover all'Allianz Arena, in una gara della 27/a giornata del campionato tedesco. Dopo la rete di Toni Kroos al 36', Gomez, entrato dopo l'intervallo, ha raddoppiato al 23' della ripresa: si tratta del 66' gol della squadra bavarese in Bundesliga, cui si aggiungono 21 in Champions League e 13 in Coppa di Germania. Per l'Hannover ha accorciato le distanze al 28' Ya Konan. Il Bayern, con in panchina dall'estate scorsa Jupp Heynckes, ha dunque una media di circa 2,4 reti a partita (42 match in stagione) e si batte ancora su tre fronti: il campionato, dove è secondo quando mancano sette giornate; la Champions (quarti di finale contro l'Olympique Marsiglia); la finale della Coppa di Germania contro il Borussia Dortmund, capolista in Bundesliga, il 12 maggio a Berlino. A quota 23 il suo cannoniere, Mario Gomez, guida la classifica dei marcatori in Bundesliga. Tra gli altri incontri della giornata, lo Schalke 04, terzo in classifica, ha battuto il Bayer Leverkusen 2-0 con una doppietta - entrambi i gol di testa - dell'ex milanista Huntelaar; il Borussia Moenchengladbach è stato superato in casa (2-1) dall'Hoffenheim; Werder Brema e Augusta hanno pareggiato 1-1; l'Hertha Berlino si è imposto in trasferta (3-1) a Magonza