Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
30 marzo 2012

Mou nega tutto: "Niente City e nessuna lite con Casillas"

print-icon
mou

José Mourinho, tecnico del Real Madrid, nega un accordo con il Manchester City per la prossima stagione (Foto Getty)

Secondo l'emittente Abc Punto Radio, il tecnico avrebbe trovato un accordo con la squadra inglese allenata da Roberto Mancini. Ma lui smentisce: "E' falso". E sulle presunte tensioni con il portiere dei blancos: "Buona storia per i giornali, ma non vera"

Guida tv: City-Sunderland in diretta su Sky

"Non c'è nessun accordo con il Manchester City. E non c'è nessun problema con Casillas". José Mourinho prova a riportare la serenità nell'ambiente del Real Madrid, costretto a fare i conti con le voci relative al presente e al futuro del tecnico portoghese. Lo Special One, secondo l'emittente Abc Punto Radio, avrebbe già trovato l'intesa con il Manchester City per  sostituire Roberto Mancini dalla prossima stagione.

"Smentisco che io, o qualcuno a mio nome, abbia raggiunto un accordo con il City", dice il lusitano alla vigilia della gara di  campionato con l'Osasuna. "Non ho bisogno di parlare di un argomento se non c'è nessun motivo per farlo. Ho un contratto e non devo  rispondere a domande infondate", aggiunge. L'altro tema della  giornata riguarda le presunte frizioni con Iker Casillas, portiere e capitano del Real Madrid.

"E' una buona storia -dice riferendosi agli articoli pubblicati da diversi quotidiani- ma non esiste. Non c'è nulla. Ho un buon  rapporto con lui, così come ho un buon rapporto con tutti i miei  calciatori". Con Casillas, secondo alcune testate, Mourinho sarebbe da tempo ai ferri corti. Il tecnico avrebbe pensato anche di togliere la fascia al portiere, prima di cambiare idea. E al numero uno verrebbe  rimproverata un'eccessiva loquacità nei rapporti con i media, spesso  informatissimi sulle vicende che dovrebbero rimanere all'interno dello spogliatoio merengue.

Guarda anche:
Muamba sorride su Twitter: "Grazie a tutti per il supporto"
Maradona, rissa con i tifosi: "Difendevo la mia fidanzata"