Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
30 marzo 2012

Pescara, morto Franco Mancini: portiere nel grande Foggia

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Ex giocatore, preparatore con il club abruzzese, è deceduto a 43 anni per un malore. Fu tra i protagonisti del Foggia di Zeman. Smentita dalla Lega di B la richiesta di rinvio della gara col Bari. Lunedì i funerali. Anticipo: Verona-Cittadella 3-2. VIDEO

(nel video d'apertura il ricordo di Mancini nelle parole di Ciccio Baiano, ex compagno di squadra al Foggia)

Lutto nel mondo sportivo per l'improvvisa scomparsa dell'ex numero uno del Foggia dei miracoli di Zeman, Francesco (Franco) Mancini, stroncato a 43 anni da un malore, probabilmente un infarto, nella sua casa di via Gobetti a Pescara, dove era preparatore dei portieri della squadra locale che milita in Serie B.

I dirigenti del club abruzzese, sconvolti dalla notizia, avrebbero inoltrato nel pomeriggio alla Lega di Serie B la richiesta di rinviare la gara di campionato in programma con il Bari: in contrasto con le prime informazioni che parlavano di un rifiuto, la Lega ha fatto sapere che non è stato "mai chiesto dal Pescara il rinvio della partita".

La stessa Lega e la società Delfino Pescara 1936, di comune accordo, hanno deciso di commemorare Mancini osservando domani, in occasione di Pescara-Bari, un minuto di raccoglimento prima del fischio di inizio della gara, nella quale entrambe le squadre scenderanno anche in campo con la fascia al braccio in segno di lutto. "Rattrista constatare -sottolinea la Lega di B nella nota- come, in un momento in cui la famiglia della Serie B è colpita da un fatto così tragico, notizie prive di fondamento, quali quella relativa alla richiesta del rinvio della partita, rendano ancora più triste e dolorosa questa circostanza". Ma la risposta è stata negativa perché non c'erano i tempi tecnici per predisporre lo stop alla partita.

Lutto anche per il Bari - "Franco Mancini è stata una bandiera del Bari, a cui tutti noi, società e tifosi eravamo legati. Come società comprendiamo lo stato d'animo del Pescara dopo questa tragedia e per questo siamo disponibili ad ogni soluzione". Questa è la posizione espressa da Claudio Garzelli, direttore generale del Bari, sulla proposta di rinviare la gara di campionato di domani avanzata dal Pescara. "Ci rimettiamo alle scelte della Lega", ha concluso il dirigente.

I funerali - Le esequie si svolgeranno lunedì 2 aprile alle 10.30 nella cattedrale di Manfredonia (Foggia) dove l'ex portiere, che ad ottobre avrebbe compiuto 44 anni, risiedeva con la sua famiglia. Ai funerali parteciperà tutta la squadra del Pescara, staff tecnico e dirigenziale. Previste delegazioni di tutte le squadre in cui ha militato Mancini. Intanto dalle prime ore di questa mattina, presso l'obitorio dell'ospedale civile "Santo Spirito" di Pescara sono state centinaia e centinaia le persone che hanno voluto tributargli l'ultimo saluto.

L'anticipo di B -
Il Verona ha battuto 3-2 il Cittadella nell'anticipo della 33.a giornata. La formazione allenata da Mandorlini sale momentaneamente al secondo posto in classifica. La doppietta di Gomez e la rete di Tachtsidis spingono i gialloblù a -3 punti dal Torino (66 pt per i granata). Per il Cittadella i gol sono arrivati su un infortunio difensivo di Abbate e, in pieno recupero, su iniziativa di Di Nardo.

Guarda anche:

Muamba sorride su Twitter: "Grazie a tutti per il supporto
Lutto nel volley, l'addio a Bovolenta