Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
09 aprile 2012

Balotelli, scuse a Mancini: "Non voglio perdere l'azzurro"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

SuperMario si difende dalle accuse per l'espulsione dell'Emirates: "Ho commesso due falli di gioco, non di reazione". E sottolinea: "Tengo moltissimo alla Nazionale, non ho infranto il codice etico e spero di esserci allo stage di aprile". IL VIDEO

STATISTICHE 2011-12: Premier League - Bundesliga - Liga

FOTO - Tutti i look di SuperMario - Bionde e maggiorate: al Balotelli d'Oltremanica piacciono così - Balotelli hi-tech, Ipad in panchina per SuperMario

Dispiaciuto per aver deluso Mancini e il City e preoccupato di non rovinare il suo rapporto con la Nazionale, "la cosa più importante per me". E' lo stato d'animo di Balotelli dopo l'espulsione rimediata domenica nella gara con l'Arsenal, persa 1-0.

"Mi dispiace molto per quello che è successo, per la delusione data al Manchester City e in particolare a Roberto Mancini, che stimo e a cui voglio bene", ha detto Mario Balotelli in una dichiarazione affidata all'Ansa dal suo procuratore, Mino Raiola. "Tengo moltissimo alla Nazionale, ma ieri ho commesso due falli di gioco, non di reazione. Non ho infranto il codice etico - ha spiegato Balotelli - Ho già perso la Nazionale per una stupidaggine, non lo farei una seconda volta. Spero di esserci allo stage di aprile". "Aspettiamo il verdetto finale della squalifica - ha concluso Balotelli - Quanto al mio futuro si vedrà a fine stagione: parlerò col club e vedremo".

E' giusto che Prandelli continui a convocare Balotelli? Dì la tua nel forum della Nazionale