Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
19 aprile 2012

Raul, addio allo Schalke. Futuro lontano dall'Europa

print-icon
rau

Raul Gonzalez Blanco ha giocato 550 partite ufficiali con il Real Madrid segnando 228 gol (Getty)

L'ex attaccante del Real Madrid ha annunciato che lascerà la squadra tedesca. Per lui si prospetta un proseguimento di carriera in uno dei campionati emergenti. Il club ritirerà la maglia numero 7

Raul dirà addio allo Schalke a fine stagione ma continuerà a giocare in un club fuori dall'Europa. L'attaccante spagnolo ha confermato in conferenza stampa che alla fine dell'anno lascerà il club tedesco nel quale ha giocato per due anni ma ha specificato che non e' ancora arrivato per lui il momento di appendere gli scarpini al chiodo.

"E' stata una decisione molto complicata e difficile da prendere, ci ho dovuto riflettere a lungo ma credo che sia la cosa migliore", ha affermato il 34enne Raul tradendo un po' di emozione. "Continuerò a giocare, ma non in Europa", ha sottolineato. "Insieme al mio agente valuteremo due buone offerte che ci sono pervenute", ha aggiunto senza fornire ulteriori dettagli.

"Nelle prossime settimane deciderò il mio futuro, che comunque sarà in un campionato meno competitivo e esigente della Bundesliga o di altri campionati europei". Raul ha più volte ringraziato il club di Gelsenkirchen per avere puntato su di lui nel 2010, dopo l'addio al Real Madrid. "Sono stati due anni meravigliosi e li porterò per sempre nel mio cuore".

L'attaccante ha poi dedicato "una menzione speciale ai tifosi" dello Schalke "per lo straordinario affetto e per il rispetto che mi hanno riservato. E' stato qualcosa di speciale e di unico. Non troverò mai le parole adatte per ringraziare tutti per come mi hanno fatto sentire in questi due anni. Vielen, vielen dank", ha concluso in tedesco. Tradotto: grazie mille. "Vi porterò sempre nel cuore".

Lo Schalke ritirerà la maglia n.7 di Raul e organizzerà una partita d'addio per l'attaccante. Le iniziative per Raul sono state annunciate dai dirigenti del club di Gelsenkirchen. "Ritireremo la maglia n.7 a tempo indeterminato e nel 2013 organizzeremo una partita d'addio", ha spiegato Horst Heldt, general manager dello Schalke. "Sono stati due anni perfetti per Raul e non è facile accettare questa decisione", ha ammesso il dirigente. Il club ha cercato invano di trattare con il giocatore per il possibile rinnovo del suo contratto biennale che scadrà al termine di questa stagione.