Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
28 aprile 2012

Il derby di Manchester, Mancio: "Non deciderà il mio futuro"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

IL DERBY TOTALE. Il tecnico del City si gioca la vittoria in Premier nella sfida con lo United . Mancini giura: "Se non succede ora, vinceremo il campionato nei prossimi anni". Convocare SuperMario? "Con Balotelli tutto è possibile"

"Una vittoria o una sconfitta non cambieranno la situazione. Se non vinciamo quest'anno, vinceremo in futuro". Roberto Mancini non crede che il suo destino sia legato all'epilogo della Premier League. Il manager del Manchester City ostenta sicurezza in un'intervista al magazine France Football: lunedì il City affronta il Manchester United nel derby che può valere l'aggancio in vetta alla classifica. I 'citizens' sono staccati di 3 punti dai cugini.

"Il presidente Khaldoon (al-Mubarak) e il proprietario, lo sceicco Mansour, sono persone serie. Nel calcio può succedere di tutto, ma io ho un ottimo rapporto con Khaldoon: parliamo più volte a settimana, gli piace essere informato sulla squadra", dice Mancini. "Se il Manchester City non vince il campionato quest'anno - aggiunge -, vincerà nella prossima stagione e in quelle successive. Stiamo migliorando, stiamo crescendo. Abbiamo giocato molto bene, siamo stati al comando per 28 giornate".

La gara di lunedì sarà decisiva: "Il City aspetta una partita del genere dal 1968. Non so se il mio cuore batterà più velocemente. Di sicuro, riuscirò a dormire senza problemi: ci sono cose più importanti nella vita". "In campionato - afferma ancora - abbiamo fatto enormi progressi, possiamo essere orgogliosi del lavoro che abbiamo svolto. Affrontare lo United ci ha aiutato a crescere, ci ha aiutato a imparare. I nostri avversari hanno più esperienza e hanno quello spirito di squadra che noi stiamo costruendo. Lo United, però, vince da 20 anni. Quando sono in svantaggio in un match o quando sono indietro in classifica - conclude - sanno che possono recuperare. Hanno questa forza interiore, grazie a tutte le vittorie che hanno ottenuto".

L'allenatore non esclude di schierare Mario Balotelli nel derby decisivo. L'attaccante ha finito di scontare 3 giornate di squalifica dopo l'espulsione rimediata contro l'Arsenal. "È difficile dire oggi se impiegherò Balotelli. Tutti sono a disposizione, deciderò domenica", dice Mancini a France Football. "Al di là delle cose stupide, Mario ha fatto cose importanti, come la doppietta realizzata all'Old Trafford. Con lui tutto è possibile". Con l'ex attaccante dell'Inter, Mancini ha un rapporto speciale: "In una famiglia, quando un bambino fa una sciocchezza, l'amore dei genitori c'è sempre. Lui è giovane e commette grandi errori che possono mettere la squadra in difficoltà. Ma continuo a pensare che abbia un grande talento, spero che sia un giocatore del City nella prossima stagione", dice pensando al futuro. "È tutto nelle sue mani".