Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
04 maggio 2012

Inghilterra, Capello vuole una nuova sfida

print-icon
fab

Fabio Capello si è dimesso da ct della nazionale inglese l'8 febbraio (Getty)

L'ex allenatore della nazionale britannica, dimessosi l'8 febbraio, vorrebbe guidare una squadra che "possa giocare la Champions League e vincere molti trofei". Sul neo ct Roy Hodgson. "E' preparato e ha l'esperienza necessaria"

Fabio Capello insegue "un'altra sfida", possibilmente su una panchina inglese. é stato lo stesso tecnico italiano ad ammettere di voler tornare a lavorare in Inghilterra dopo l'esperienza alla guida dei Tre Leoni, lasciati lo scorso 8 febbraio.

"La Premier League sarebbe molto interessante per me perchè conosco molto bene le squadre e i calciatori - ha dichiarato Capello nel corso di un'intervista al Times -. Voglio allenare una squadra che possa vincere qualcosa, se possibile. La mia decisione non dipenderà dai soldi ma dal valore della squadra. Non lavoro per i soldi. Voglio allenare una squadra che possa giocare in Champions League e lottare per vincere molti trofei".

Condizioni che in Premier solo il Chelsea, qualora Roman Abramovich non confermasse Roberto Di Matteo, potrebbe soddisfare, considerato che tutti gli altri big team appaiono intenzionati a non cambiare manager, Manchester City compreso. In settimana la Fa ha scelto il successore di Capello: per la panchina inglese la scelta è caduta su Roy Hodgson. "Conosco Roy da quando allenava in Italia e l'ho incontrato spesso negli ultimi anni - le parole di Capello -. Ritengo che sia un tecnico preparato e con la necessaria esperienza, è un'ottima soluzione per l'Inghilterra e gli auguro di fare bene ai prossimi Europei".