Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 maggio 2012

Liga, Villarreal retrocesso e Malaga in Champions. Real 100

print-icon
nil

La delusione di Nilmar: il suo Villarreal è condannato da un gol di Falcao e dalla vittoria del Rayo (getty)

In Spagna giù anche lo Sporting Gijón, mentre Atletico Madrid e Levante vanno in Europa League. Ronaldo e compagni a +9 sul Barça. In Francia, Montpellier 1-0 al 90': è a un passo dal titolo. In Turchia scudetto Galatasaray, ma tragedia nel dopo gara

Il sottomarino giallo questa volta è affondato. Nell'ultima giornata di Liga, con lo scudetto già assegnato al Real Madrid, arrivano i verdetti per la retrocessione in Segunda Division. Il Villarreal perde 1-0 in casa con l'Atletico Madrid, con gol di Falcao all'88'. Nilmar e compagni sono condannati dal risultato dell'altro spareggio-salvezza, anche questo maturato allo scadere: il Rayo Vallecano supera il Granada 1-0 con un provvidenziale gol di Tamudo al 90', sale a 43 e completa la beffa per il Villarreal. Giuseppe Rossi è ora inevitabilmente sul mercato.

È invece il Malaga a condannare lo Sporting Gijon: gli andalusi vincono 1-0 con gol di Rondón e si guadagnano il preliminare di Champions. Si salvano invece il Granada, nonostante la sconfitta, e il Saragozza (2-0 in casa del Getafe). In Europa League, insieme ai detentori dell'Atletico, va la rivelazione Levante, grazie alla vittoria per 3-0 (doppietta di Ghezzal e penalty di farinos) sull'Athletic Bilbao.

FESTA REAL - Il Real Madrid passeggia in casa con il Mallorca (4-1 con doppietta di Ozil e reti di Ronaldo e Benzema) e chiude la stagione a cifra tonda: 100 punti e +9 sul Barcellona. Per Mourinho e i suoi la festa è completa e stasera poco importa per la Champions sfumata.

FRANCIA: MONTPELLIER A UN PASSO DAL TITOLO - Un gol allo scadere dell'attaccante Karim Ait Fana mantiene invariate le distanze al vertice della massima serie francese. Il Montpellier vince 1-0 con il Lilla e torna così a +3 sul Psg di Carlo Ancelotti, che ha superato agevolmente il Rennes (3-0, con tripletta di Nene). Ora i parigini (che nell'ultima incontrano il Lorient in trasferta) sono costretti a sperare nella sconfitta della capolista contro l'Auxerre già retrocesso. In caso di arrivo a pari merito, il Psg sarebbe campione per il vantaggio negli scontri diretti. Bagarre in zona retrocessione, con otto squadre in quattro punti e due posti per la retrocessione ancora da decidere.

TURCHIA: SCUDETTO AL GALATASARAY
- Un morto e 36 feriti è il bilancio degli scontri di ieri sera dopo la vittoria in campionato del Galatasaray al termine della partita con gli eterni rivali del Fenerbahce. Il morto è Kemal Ayci, 40 anni, che è stato ucciso da un colpo di pistola accidentale a Giresun (nel nord-ovest del Paese) sparato da un tifoso ancora non identificato. A Istanbul al termine della partita e dei tafferugli 59 persone sono state arrestate, tre queste anche dodici minori, che sono stati poi riconsegnati ai genitori. Nove mezzi della polizia, sei ambulanze, un veicolo dei vigili del fuoco e 85 bus sono rimasti danneggiati.

AUSTRIA: SALISBURGO - Il Salisburgo ha vinto per la settima volta il campionato austriaco. Il titolo è arrivato alla penultima giornata grazie alla vittoria per 5-1 sul campo del Wiener Neustadt. A una partita dalla conclusione la squadra, che fa parte della 'galassia' Red Bull del multimiliardario  Dietrich Mateschitz, ha sei punti di vantaggio sul Rapid Vienna. Il Salisburgo si riprende così il titolo, ceduto lo scorsa anno allo Sturm Graz, attualmente quinto a 17 punti dal Salisburgo. E' il quarto titolo per il Salisburgo da quando il club è stato rilevato dal fondatore della Red Bull, proprietario anche di un'altra squadra di calcio a New York, il team di F1, un team di moto e una squadra di hockey ghiaccio. Il club è in corsa anche per la Coppa d'Austria: il 20 maggio giocherà la finale contro il Ried. Per i salisburghesi sarebbe la prima coppa.