Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
17 giugno 2012

Il Trap disse: "Contro l'Italia per l'onore dell'Irlanda"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Il tecnico di Cusano Milanino promette che non farà sconti agli Azzurri: "Abbiamo il dovere di fare il nostro meglio". "Biscotto? Molto difficile che si ripeta il 2-2 del 2004". E sulle critiche di Roy Keane: "Da allenatore non ha mai vinto un c..."

"Non vogliamo tornare a casa con un'altra sconfitta: giocheremo per l'onore di una nazione e per il nostro onore. Contro l'Italia abbiamo il dovere di fare il nostro meglio": lo ha detto Giovanni Trapattoni, ct dell'Irlanda, alla vigilia della partita contro gli azzurri. "Credo che abbiamo una professionalità e una credibilità da dover difendere - spiega il Trap".

E sulla possibilità di un "accordo" tra Spagna e Croazia per estromettere gli azzurri l'ex tecnico di Juventus e Bayern Monaco è dubbioso."Come italiano posso solo sperare, dal momento in cui sono fuori dalla lotta, che il calcio italiano possa far valere il suo valore e che non succedano pastrocchi" E ancora."E' molto difficile che si possa ripetere quel che avvenne nel 2004 con Svezia-Danimarca: oggi le autorità stanno molto più attente".

Il tecnico dell'Irlanda ha parlato anche dell'esclusione di Mario Balotelli. "Anche io ho avuto i miei problemi, con Cassano. Poi lui è cresciuto. E' il solito contrasto tra il talento che i tifosi vorrebbero sempre in campo, e le esigenze del gruppo"  "Ma Prandelli conosce la situazione meglio di me - conclude - sceglierà di sicuro per il meglio".



Per il Trap il valore dell'Italia non si discute."I mezzi tecnici degli azzurri - ha aggiunto - sono tali che possono sperare di andare avanti, ma non posso chiedere a una nazione che è grata al lavoro che abbiamo fatto chissà cosa".

Infine Trapattoni ha lanciato una frecciata a Roy Keane, bandiera della nazionale dell'Eire e molto critico verso le prestazioni di "verdi". Ai giornalisti irlandesi che gli chiedevano un commento sulle critiche dell'ex centrocampista, Trapattoni ha prima cercato le parole pescando dal suo vocabolario inglese, per una risposta il più possibile educata e diplomatica, che camuffasse un malcelato fastidio: "Roy Keane è stato ottimo giocatore - ha detto - e ha raggiunto grandi successi, ma non mi risulta che abbia raggiunto gli stessi risultati come allenatore. Potrei chiedergli perchè, why?".

Poi, rivolgendosi ai giornalisti italiani ha sbrigativamente tradotto: "Ha mai vinto un c.... questo, ha mai fatto niente". Suscitando, ovviamente, le risate. E lasciando stupefatti Robbie Keane e Damien Duff, i due giocatori irlandesi che hanno partecipato alla conferenza stampa.