Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 giugno 2012

Azzurri, si ferma Thiago Motta. Buffon: "Rigori? No grazie"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Ultime dall'infermeria: dolori al bicipite femorale per il centrocampista, qualche problema al ginocchio per Ogbonna. Intanto parla il capitano: "Con Inghilterra abbiamo il 50% di probabilità di vincere. Cassano? E' un leader: mi piace la sua sana follia"

Piccolo stop per Ogbonna, problemi in allenamento per Thiago Motta. A fare il punto sulle condizioni degli azzurri, a 48 ore dal quarto di finale contro l'Inghilterra, è il medico azzurro Enrico Castellacci. "Thiago Motta ha un indolenzimento muscolare al bicipite femorale sinistro: si può allenare, ma con qualche fastidio. Valuteremo nei prossimi giorni", ha spiegato Castellacci.

Il difensore del Torino è invece uscito dall'allenamento con un trauma in iperestensione del ginocchio sinistro, ma sarà a disposizione per domenica. Prosegue intanto il programma di recupero di Chiellini, le cui condizioni saranno valutate di nuovo nei prossimi giorni.

Buffon: "Rigori? Meglio evitare. E mi piace la sana follia di Cassano" - A dare un'idea dell'umore della squadra è invece il capitano azzurro, Gigi Buffon. Nella conferenza stampa di Cracovia, il portiere della Nazionale si è detto fiducioso in vista della grande sfida all'Inghilterra. "Le due squadre hanno le stesse probabilità di vincere - ha detto -, sarà una partita 50-50. Gli episodi faranno la differenza".

"Credo - continua il capitano - che l'Italia abbia un grande pregio, quello di riuscire ad adattarsi e mettere in equilibrio tutte la partite, sia con avversari più forti sia con quelle più deboli. I rigori? Mi sono capitati tre volte: due ho vinto e una ho perso. Per le coronarie, sarebbe meglio chiudere prima la partita", ha scherzato Buffon. Che ha speso parole di apprezzamento per Antonio Cassano: "Mi piace la sua sana follia: penso che sia un valore aggiunto. E' un leader e forse lui stesso sottovaluta queste sue doti".

Un pensiero anche per il Presidente della Repubblica Napolitano: "Vogliamo ringraziare il nostro primo cittadino - ha detto Buffon -, che è anche il nostro primo tifoso. Speriamo di ricambiare sul campo i suoi messaggi di serenità e di apprezzamento".